Non chiamatele "cartelle pazze" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Non chiamatele "cartelle pazze"

Sono più di 200mila gli avvisi di accertamento per mancato pagamento dei contributi inviati dall'inps negli ultimi giorni ad altrettanti datori di lavoro domestico. Gli avvisi sono relativi agli anni 2012 e 2013, e non mancano le segnalazioni di contribuenti che sostengono di essere stati raggiunti erroneamente da queste comunicazioni, avendo sempre pagato regolarmente il dovuto e colpevoli talvolta solo di aver dimenticato di comunicare correttamente la chiusura di rapporti di lavoro conclusi da tempo.
La notizia ha creato un certo allarmismo, facendo già parlare alcune testate di "cartelle pazze", anche se in realtà non si tratta ancora di cartelle esattoriali ed è possibile contestare la segnalazione, in caso di errore dell'Istituto, con una semplice autocertificazione. Facciamo il punto con l'aiuto di Sandra Petrotta – direttore centrale dell'area Entrate e recupero crediti dell'INPS – e di Teresa Benvenuto, segretario nazionale di Assindatcolf. Come ogni lunedì che si rispetti apriamo la puntata con la Meteoborsa: a dirci che tempo farà sui mercati finanziari questa settimana è Silvio Giovannini, responsabile Investimenti di Valeur Fiduciaria. Puntuale, in chiusura, anche l'immancabile sonetto di Mauro Meazza.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast