Compiti delle vacanze | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Compiti delle vacanze

In quest'ultima puntata della stagione Mauro Meazza ci assegna un po' di compiti delle vacanze, riepilogando alcune delle vicende più seguite da Due di denari e sulle quali dovremo continuare a tenere gli ochi aperti.

Partiamo con bitcoin e criptovalute: una possibilità di investimento che ha tentato molti nel corso dei mesi, alla luce dei recordi di valore raggiunti, ma che al tempo stesso ha anche alimentato preoccupazioni per la forta volatilità e l'assenza di effettive misure e autorità di controllo. Ne parliamo con Pierangelo Soldavini del Sole 24 ORE.

Proseguiamo con Luigi Gabriele, responsabile affari istituzionali di CODICI, Centro per i Diritti del Cittadino, che ci ha accompagnato in tante puntate dedicate alle compagnie telefoniche che hanno introdotto unilaterlamente il sistema di fatturazione a 28 giorni, poi confermata come illegittima da vari pronunciamenti delle autorità competenti.

Il terzo tema scelto per questa carrellata delle questioni più "gettonate" dell'anno sono i lavori in casa e le detrazioni fiscali previste per le ristrutturazioni. È in arrivo un obbligo di comunicazione all'Enea (L'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) sui lavori ordinari di ristrutturazione. C'è un nuovo sito dedicato alla trasmissione dei dati sostanzialmente già pronto e «attualmente in fase di test», che sarà attivato «il prima possibile». Dal momento dell'attivazione del portale decorrerà un termine di 90 giorni, entro il quale chi ha effettuato interventi nel corso del 2018 dovrà fare la propria comunicazione. Ne parliamo con Giuseppe Latour del Sole 24 ORE.

Concludiamo con l'avv. Letizia Vescovini, che ci aiuta a fare il punto su un'altra delle vicende che abbiamo seguito con più attenzione nel corso della stagione: quella dei diamanti da investimento. “Informazioni ingannevoli e omissive” ai consumatori nelle modalità di offerta dei diamanti da investimento. Con questa motivazione, l’Autorità Antitrust ha deciso lo scorso ottobre sanzioni complessive per oltre 15 milioni di euro a imprese e banche. Alle società vengono contestate informazioni ingannevoli su quotazioni di mercato, loro andamento e prospettive di liquidità. Gli istituti bancari sono chiamati in causa in quanto proponevano l’investimento come bene rifugio e davano credibilità al materiale promozionale delle due società. Nel corso dei mesi sono arrivate, da parte delle banche, le aperture per le possibilità di rimborsi. Le riepiloghiamo.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast