"Il buio al crocevia" di Elliot Ackerman e "La città interiore" di Mauro Covacich | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

"Il buio al crocevia" di Elliot Ackerman e "La città interiore" di Mauro Covacich

Raccontare la guerra attraverso un matrimonio. E' quello che fa lo scrittore americano Elliot Ackerman nel romanzo "Il buio al crocevia" (Longanesi - traduz. Katia Bagnoli). Una coppia di profughi siriani, Amìr e Daphne, vive in Turchia al confine con la Siria. Lui vorrebbe gettarsi alla spalle la guerra e provare a iniziare una nuova vita, lei vorrebbe tornare in Siria perché non è convinta che la figlia sia morta sotto i bombardamenti. Nella vita di Amìr e Daphne arriva Harris, un iracheno che da anni viveva con la sorella negli Stati Uniti e che però ha deciso di lasciare tutto per andare a combattere in Siria contro il regime di Bashar al-Assad. Caratteristica dei romanzi di Ackerman (il precedente si intitolava "Prima che torni la pioggia") è quella di raccontare le guerre sempre attraverso un punto di vista umano, e senza mai prendere posizione.

Cosa vuol dire nascere e crescere in una città di confine, vivere in un Paese di cui non si parla la lingua, sentirsi estraneo a se stesso? Sono alcuni dei temi che ritroviamo nel romanzo "La città interiore" di Mauro Covacich (La Nave di Teseo), uno dei 5 finalisti al Premio Campiello 2017. Il punto di partenza è lo stesso scrittore Mauro Covacich, la sua storia e la storia della sua famiglia (genitori e nonni) a Trieste. Le storie private di queste persone si intrecciano alle storie di personaggi famosi, in modo vero o verosimile. La città interiore è quella mappa emotiva, geografica, linguistica, esperienziale che Covacich ha dentro di sè.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast