Viadotti, divieti e polemiche: strade "intelligenti" per garantire la sicurezza | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Viadotti, divieti e polemiche: strade "intelligenti" per garantire la sicurezza

Riaprire il viadotto Puleto sulla E-45 anche per i mezzi sopra le 30 tonnellate. È l'appello del mondo produttivo, delle associazioni dell'autotrasporto, delle amministrazioni locali. È un'esigenza pressante dei territori dopo sei mesi di pesanti ricadute negative. A farsi portavoce di queste istanze al nostro microfono è il sindaco di Bagno di Romagna, Marco Baccini.
Dalla E-45, quindi da un collegamento strategico tra Tirreno e Adriatico, al nodo autostradale di Genova. La scorsa settimane Autostrade per l'Italia ha vietato il transito ai trasporti eccezionali su alcuni viadotti dellaA-26 Voltri-Alessandria e della A-10 Genova-Savona. Il motivo è consentire una serie di lavori di manutenzione. A rischio, è l'allarme lanciato dal comparto, l'operatività del porto di Genova con conseguenze anche per gli altri scali liguri, come sostiene Maurizio Longo, segretario generale di Trasportounito.
Un contributo decisivo per innalzare gli standard della sicurezza stradale verrà dallo svilippo della Smart Mobility, e quindi delle Smart Road cioè di una mobilità delle persone e delle merci regolata dalla tecnologia, dalla digitalizzazione, dall'Internet delle cose. Va ricordato infatti che una causa diretta o quantomeno una concausa frequente degli incidenti è costituita dallo stato delle infrastrutture. Su questo aspetto abbiamo intervistato Massimiliano Gattoni, capo della segreteria tecnica del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Sull'aumento degli incidenti stradali dopo l'ultimo terribile weekend il parere di Giordano Biserni, presidente di Asaps.
Nel 2019 si sta investendo di più nella manutenzione delle strade. Lo conferma il consumo di bitume. Negli ultimi tempi però si è assistito ad un calo della produzione che, in molti casi, ha determinato il rallentamento dei lavori, come ci dice, Stefano Ravaioli, direttore di Siteb, l'associazione di categoria.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast