Lo sviluppo dell'e-commerce spinge la logistica | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Lo sviluppo dell'e-commerce spinge la logistica

In Italia l'e-commerce ha superato la soglia dei 20 miliardi di euro con 20 milioni di clienti. Ogni mese vengono recapitati a domicilio qualcosa come 12 milioni di pacchi. Lo sviluppo degli acquisti on line sta rivoluzionando i ritmi, le condizioni e le modalità dei servizi offerti dalla logistica. Saltono i vecchi schemi, cresce l'esigenza di un servizio capillare e praticamente continuo. Nelle città, in particolare, la sfida è coniugare l'efficienza con la sostenibilità ambientale. Su questo aspetto, e più in generale sulle prospettive per la logistica indotte dallo sviluppo vertiginoso dell'e-commerce, abbiamo fatto il punto con Stefania Pezzetti, presidente di Fedit, l'associazione che riunisce i corrieri-espresso.

Spazio poi alla questione del mare bonus, l'incentivo per favorire trasporti intermodali. Alla vigilia del varo del decreto, la situazione è ancora molto confusa tra dubbi interpretativi e la posizione di Confitarma, secondo la quale c'è il rischio che non sussistano le condizioni affinché il mare bonus possa prendere il largo. Il mondo dell'autotrasporto invita il governo a riconsiderare le modalità di applicazione, come ha detto al nostro microfono il segretario di Unatras, Pasquale Russo.

Una giornata senza morti sulle strade. E' una campagna ed, in qualche modo, un appello lanciato da Tispol, l'unione delle polizie stradali europee, per richiamare l'attenzione sulla sicurezza partendo dal presupposto che gli incidenti stradali sono nella stragrande maggioranza dei casi evitabili. La giornata simbolo scelta quest'anno è stata giovedì 22 settembre. La campagna si chiama Edward, l'acronimo di European Day Without a Road Death. Paolo Cestra, dirigente della polizia stradale e presidente di Tispol, riassume il significato dell'iniziativa svolta in tutta Europa.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast