Tir e sicurezza stradale, l'appello delle associazioni; in Lombardia un osservatorio sulla legalità | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Tir e sicurezza stradale, l'appello delle associazioni; in Lombardia un osservatorio sulla legalità

Il tamponamento tra tir, avvenuto il 30 luglio a Borgo Panigale con la morte di un camionista e l'incubo di un nuovo disastro ad un anno dall'incidente dell'agosto 2018, ha riproposto drammaticamente la questione sicurezza sulle autostrade legata al transito dei mezzi pesanti.
<E' sempre più urgente il rinnovo delle flotte con l'impiego di mezzi dotati dei più avanzati sistemi di sicurezza, come la frenata automatica di emergenza – è il coro che si leva dai rappresentanti delle associazioni dell'autotrasporto -. Per acquistare nuovi veicoli le imprese devono poter contare su un mercato sano che garantisca adeguate tariffe e non inquinato da forme di concorrenza sleale>. Al nostro microfono il presidente di Fiap, Massimo Bagnoli e il segretario generale di Assotir, Claudio Donati.
In Lombardia prende forma un osservatorio sulla legalità dell'autotrasporto che vuol dire sicurezza sul lavoro come lungo le strade, efficienza dei servizi, un mercato fondato su regole chiare a favore di tutti i soggetti coinvolti. E' il risultato di un patto sottoscritto tra i responsabili della Fai di Milano, Monza Brianza, Lodi e Pavia e i rappresentanti regionali dei sindacati Filt-Cgil Fit-Cisl e Uiltrasporti. Ne parliamo con Claudio Fraconti, di Fai.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast