Autotrasporto e maltempo, polemiche sul piano-neve | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Autotrasporto e maltempo, polemiche sul piano-neve

L'eccezionale ondata di maltempo che in queste settimane ha investito il Centro Italia ha pesantemente condizionato i trasporti di merci su strada. Approvvigionamenti in ritardo, mezzi e carichi fermi, conseguenze pesanti sull'intera catena logistica, in particolare per certe filiere, pensiamo per esempio ai prodotti deperibili. Sotto accusa è finito il piano-neve, il protocollo siglato da Aiscat, Anas e Polizia Stradale per regolare la circolazione dei mezzi pesanti quando si determinano particolari condizioni meteorologiche. Le associazioni dell'autotrasporto denunciano ritardi negli interventi o in alcuni casi blocchi dei mezzi disposti anche in condizioni meteo non proibitive nonostante viaggiassero adeguatamente attrezzati. Al nostro microfono Roberto Galanti, coordinatore nazionale di Fiap, Federazione italiana autotrasportatori professionali.

Un'emergenza nell'emergenza ha riguardato nei giorni scorsi la raccolta e il trasporto di latte nella zona al confine tra Puglia e Basilicata. Al nostro microfono Gianpiero Calzolari, di Alleanza Cooperative.
Spazio poi allo studio di Cnr, il Comitè National Routier, che ha comparato le condizioni di lavoro e le retribuzioni tra tutti i paesi dell'Unione. Attraverso l'eloquenza dei numeri la ricerca ha cristallizzato le profonde differenze che caratterizzano i costi operativi tra i paesi dell'Europa dell'Est, da una parte, e quelli della vecchia Europa, dall'altra. Di qui gli squilibri di un mercato che in pochi anni ha subito una vera e propria rivoluzione inducendo i fenomeni della delocalizzazione delle aziende, del dumping sociale e del cabotaggio abusivo. Da tempo si invoca un intervento da parte dell'Unione Europea. Lo studio è stato presentato a Roma da Anita. Abbiamo intervistato il direttore di Cnr, Alexis Giret.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast