Incidenti, più vittime sulle strade extraurbane | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Incidenti, più vittime sulle strade extraurbane

Mentre i dati parziali del 2017 indicano un nuovo aumento delle vittime delle strade, da uno studio di Aci si evince che i rischi maggiori sono sulle strade extraurbane, in particolare per i cosiddetti utenti deboli: ciclisti, motociclisti e pedoni. Lucia Pennisi, responsabile del Centro Studi di Aci, commenta i risultati della ricerca.
Da Bruxelles gli ultimi aggiornamenti sulla spaccatura tra i paesi dell'Est e quelli della vecchia Europa sulla questione, centrale per il mondo dell'autotrasporto, delle misure contro la concorrenza sleale e il dumping sociale. Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Graziano Delrio ha ribadito il no dell'Italia a nuove liberalizzazioni.
Prosegue, anzi triplica, la campagna "Giovani Conducenti" promossa dall'Albo Nazionale degli autotrasportatori. Altri tre milioni sono stati stanziati per avvicinare i giovani al mestiere di autista di mezzi pesanti attraverso un abbattimento dei costi, per il conseguimento delle patenti e dell'abilitazione, e periodi di stage direttamente nelle aziende. All'iniziativa concorrono le associazioni di categoria, dei costruttori e delle scuole guida. Coinvolto anche il Centro nazionale opere salesiane, al nostro microfono Matteo D'Andrea, segretario nazionale del settore automotive.
Il nostro giro d'Italia per conoscere i problemi locali che investono il mondo dell'autotrasporto fa tappa a a Genova. Una delle questioni che si trascinano da tempo riguarda la mancanza di un vero e proprio autoporto in grado di accogliere i mezzi pesanti in transito verso le banchine. Un nuovo appello giunge da Cna-Fita, come spiega Paola Noli, presidente territoriale.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast