Tir mercato "schizofrenico", arrivano gli incentivi; altri 3 mila chilometri di strade verso Anas | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Tir mercato "schizofrenico", arrivano gli incentivi; altri 3 mila chilometri di strade verso Anas

Il Mef ha diramato la circolare con gli importi delle deduzioni forfetarie per le spese non documentate sostenute nel 2018. Soddisfazione da parte di Confartigianato Trasporti, come dice al nostro microfono il presidente Amedeo Genedani.
Nelle stesse ore il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli ha firmato il decreto che sblocca i 25 milioni di euro stanziati dal governo per incentivare il rinnovo delle flotte. Proprio a giugno il mercato dei veicoli industriali ha subito una decisa impennata con 3.161 immatricolazioni, + 38,3 per cento rispetto a dodici mesi prima. E' stato recuperato così il calo accumulato nel corso dei primi cinque mesi dell'anno. Quindi un mercato dall'andamento "schizofrenico". Perché? Ne parliamo con direttore di Anfia, Gianmarco Giorda.
Si registra un aumento delle vittime lungo le nostre strade, in particolare nei fine settimana. Secondo la polizia stradale nei primi mese del 2019, l'incremento è stato del 7 per cento.
La prevenzione passa anche attraverso norme aggiornate e dipende molto dal rispetto delle stesse. In questa direzione va il testo del nuovo codice della strada che ha ottenuto il via libera della Commissione Trasporti della Camera. Il punto con il sottosegretario al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Michele Dell'Orco che annuncia l'imminente passaggio ad Anas di altri 3 mila chilometri di strade provinciali.
Spazio poi al piano di "Viabilità Italia" per gestire i grandi flussi di traffico estivi con il capo della polizia, Franco Gabrielli e all'accordo tra i comuni della Vald'Isarco, la Provincia autonoma di Bolzano e Rfi per la tratta Fortezza-Ponte Gardena della galleria di base del Brennero con il presidente della provincia autonoma, Arno Kompatscher.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast