Il neo ministro Graziano Delrio incontrerà i rappresentanti del mondo dell'autotrasporto per affrontare insieme i temi al centro dell'attenzione degli operatori del settore - Mercoledì 8 aprile, ore 13.45 | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Il neo ministro Graziano Delrio incontrerà i rappresentanti del mondo dell'autotrasporto per affrontare insieme i temi al centro dell'attenzione degli operatori del settore - Mercoledì 8 aprile, ore 13.45

Appena insediato, il neoministro delle Infrastrutture Graziano Delrio sta lavorando sul programma di Infrastrutture inserito nel Def, che verrà varato venerdì dal Governo. Subito dopo si metterà al lavoro – fanno sapere dal ministero a Radio 24 – su tutti i temi di settore, compreso l'autotrasporto, non prima di aver sentito le rappresentanze. Tra i primi a rivolgersi a lui e a chiedere un incontro ci sono stati, in effetti, i rappresentanti del mondo dell'Autotrasporto. A partire da Unatras, varie organizzazioni gli hanno scritto per sollecitare attenzioni e provvedimenti affinché il rilancio del settore diventi una priorità e non oggetto di nuovi tagli annunciati dal nuovo capitolo della spending rewiev. Nel frattempo ci sono dati in controluce sui quali si affollano le prospettive e i timori di un comparto che da anni arranca. Se la ricerca di Confetra ha indicato una ripresa del settore nel corso del 2014 e in particolare durante il secondo semestre, in termini di merce trasportata e fatturato, lo studio commissionato da Unrae a GiPA Italia fotografa con nitidezza l'impatto della crisi sul settore tra il 2008 e il 2013. Un bollettino di guerra, il segno meno ovunque: quasi 200 mila posti di lavoro cancellati (pari a 90 volte i dipendenti di Alitalia), il trasporto di merce su strada calato del 35 per cento, consumato il 37 per cento di carburante in meno, quasi 2.000 flotte hanno cessato di esistere. E lo Stato stesso ha pagato, pesantemente, il suo conto: solo per le accise spazzati via 10 miliardi di introiti.

Di qui la richiesta a gran voce delle associazioni del mondo dell'autotrasporto affinché il governo prenda atto che i segnali di ripresa non possono venir ostacolati dall'inversione di rotta, rispetto a quanto promesso dalla Legge di Stabilità: 250 milioni di contributi a favore del settore, sconti sulle accise. Non è solo questione di denaro ma di leggi e norme che ancora latitano. A partire da una regolamentazione che intervenga per risolvere il problema del cosiddetto dumping sociale, cioè le forme di concorrenza sleale praticate dagli operatori esteri che, grazie ad un costo del lavoro più ridotto e ad una fiscalità più favorevole, di fatto alterano il mercato. Di qui la richiesta affinchè l'Italia imiti presto altri paesi, per esempio Spagna e Germania, che già si sono mossi per tutelare le aziende nazionali.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast