"Cargo crime", una mappa delle aree di sosta sicure | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

"Cargo crime", una mappa delle aree di sosta sicure

Il "cargo crime", cioè furti e rapine ai danni dei mezzi pesanti e dei loro carichi, è un fenomeno che continua ad imperversare in Italia come in tutta Europa. Secondo i dati forniti dalla polizia stradale relativi agli assalti compiuti lungo la rete autostradale, nei primi sei mesi del 2017 i furti di merce sono stati 161 e si contano 9 rapine. Rispetto alla stesso periodo del 2016 si assiste ad un aumento sensibile dei furti, il 42% in più, in calo invece le rapine. Dall'analisi del fenomeno, i tir risultano particolarmente vulnerabili nelle aree di parcheggio. Di qui l'iniziativa di Tapa, l'Associazione della Protezione dei Beni Trasportati, di individuare e attrezzare aree di sosta sicure. Ci spiega meglio il presidente di Tapa, Franco Fantozzi.

Gli ultimi dati sulla logistica nazionale (resi noti da Confetra) indicano una ripresa di tutti i settori, anche per l'autotrasporto. Ma la situazione resta critica in un mercato stravolto dalla concorrenza sleale praticata dai vettori dell'Est favoriti da regole e costi operativi squilibrati rispetto alla necessità di creare pari opportunità. La regione che, per motivi geografici, soffre di più è il Friuli Venezia Giulia dove negli ultimi anni hanno chiuso più di 1500 imprese, come ci dice Pierino Chiandussi, presidente regionale di Confartigianato Trasporti.

Sul fronte della sicurezza, dal 1° settembre, lungo il tratto Varazze-Savona (teatro di una lunga serie di incidenti) è attivo il tutor. I dettagli dal commissario capo della Polstrada, Maria Grazia Ciardo.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast