Pedofilia, Chiesa e associazioni laiche insieme a Roma per affrontare un problema che affligge l'America e il mondo | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Pedofilia, Chiesa e associazioni laiche insieme a Roma per affrontare un problema che affligge l'America e il mondo

Intervista con Ernesto Caffo e Padre Hans Zollner
Chiesa e pedofilia. Un problema atavico verrebbe da dire, un problema tristemente noto sopratutto alle cronache americane; l'ultima notizia in materia risale ad appena due settimane fa, quando un sacerdote membro del corpo diplomatico della Santa Sede a Washington è stato trovato in possesso di materiale pedo-pornografico ed è stato richiamato a Roma per essere sottoposto a processo. L'ennesimo titolo in prima pagina, l'ennesimo scandalo, ma oggi forse qualcosa si muove. La commissione creata per affrontare questo problema da Papa Francesco, sotto la guida dell'arcivescovo di Boston Patrick O'Malley, ha fatto rapporto alla Santa Sede proprio nei giorni scorsi e i risultati sono incoraggiati: i progressi e la consapevolezza su questo problema migliorano, hanno detto i prelati coinvolti nell'indagine, annunciando che i loro lavori continueranno. Sul tema si lavorerà anche nella capitale la prossima settimana, nel contesto della conferenza internazionale dal titolo "La dignità del minore nel mondo digitale", una tavola rotonda che coinvolge Chiesa, associazioni laiche, istituzioni e perfino aziende per riflettere su uno dei problemi più seri del nostro tempo. Se è vero infatti che il caso di pedofilia che coinvolge la Chiesa finisce sempre in prima pagina, il problema nondimeno è molto più complesso. Ed esteso.
"Il tema della violenza sui bambini e' un tema universale, perché' purtroppo i bambini sono vittime di violenze in tutto il mondo", queste le parole di Ernesto Caffo, fondatore dell'associazione Telefono Azzurro, ai microfoni di America24. Docente di neuropsichiatria infantile all'Università di Modena, Caffo dal 3 al 6 ottobre sarà tra i relatori scientifici della conferenza di Roma, che ancora prima di iniziare può già annoverare tra i suoi risultati quello di aver messo insieme attorno ad un tema tanto spinoso membri e istituzioni laiche e religiose. "Le conoscenze che emergono oggi grazie alla scienza ci portano ad affrontare il problema in modo diverso, con grande attenzione alla prevenzione e all'aiuto delle vittime; c'è però anche una parte di sostegno psicologico agli autori di questi comportamenti, che spesso sono giovani che devono in qualche modo trovare una risposta". Uno degli elementi chiave per affrontare questo problema, infatti, è proprio l'ascolto.
"Si lavora da molti anni ormai per migliorare sia la politica degli interventi sia la prevenzione, ma rimane l'obbligo di continuare questo lavoro con perseveranza e determinazione. Non dobbiamo mai illuderci di poter archiviare questo problema". A raccontarlo ai microfoni di America24 è Padre Hans Zollner, docente dell'Universita' pontificia gregoriana di Roma e presidente del comitato organizzatore di questo convegno. L'obbiettivo di questa tavola rotonda è duplice, spiega Zollner: "Capire quali strumenti abbiamo per combattere questo problema, a seconda dei contesti di maggior rischio, e offrire una piattaforma per far sì che istituzioni, aziende, Chiesa e associazioni laiche possano discutere, collaborare e massimizzare i loro sforzi".
A questo tema America24 dedica una doppia puntata, la discussione proseguirà quindi anche nell'episodio di domani.
Canzone del giorno: Joan Baez - We Shall Overcome

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast