Trump show dopo l'attentato: "Stop alla lotteria greencard e colpevole a Guantanamo" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Trump show dopo l'attentato: "Stop alla lotteria greencard e colpevole a Guantanamo"

Nel day after l'attentato che ha seminato terrore e morte a New York, il presidente Donald Trump cavalca gli eventi con dichiarazioni eclatanti. Probabilmente per solleticare la sua base. "Stop alla lotteria per la greencard, bisogna scegliere gli immigrati in base al merito". Una delle dichiarazioni del presidente che nel corso della giornata ha collezionato due errori da matita blu. Il primo evocando la possibilità di spedire il 29 attentatore dell'Uzbekistan, Sayfullo Saipov, nella prigione di Guantanamo, dimenticando la questione costituzionale che impedirebbe nei fatti il trasferimento. Il secondo collocando implicitamente l'Uzbekistan in Europa in un tweet rivolto al senatore democratico Chuck Schumer.
La giornata di ieri è stata infatti anche dominata dalle polemiche politiche con il senatore Schumer cofirmatario dell'Immigration Act risalente al 1990, con cui venne introdotta la lotteria per la greencard. Lotteria oggi tanto vituperata perché ha consentito al terrorista di entrare legalmente nel paese. Un caso su un milione, ma tant'è.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast