Disney ‘sposa' Fox e il mondo dei content cambia | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Disney ‘sposa' Fox e il mondo dei content cambia

La 20st Century Fox ha raggiunto un accordo per cedere a Walt Disney asset cinematografici e televisivi. Una transazione da 52,4 miliardi di dollari, ma se si aggiunge anche il debito si arriva a 66,1 miliardi. Il gruppo "The Walt Disney Company" guidato da Bob Iger (ceo) punta a competere contro Netflix (da cui aveva già annunciato un divorzio) e Amazon ma anche Google e Facebook attraverso un contrattacco senza precedenti da parte di un'azienda media tradizionale. E lo farà anche con servizi in streaming propri.
Alla Disney arrivano lo studio cinematografico Twentieth Century Fox, la società di distribuzione Fox Searchlight Pictures e Fox 2000.
A questi gruppi - a cui appartengono pellicole come "Avatar", "Grand Budapest Hotel", "Sopravvissuto - The Martian" e "Il diritto di contare" - si aggiungono le divisioni televisive Twentieth Century Fox Television, FX Productions e Fox21 che hanno portato su piccolo schermo la celebre serie sulle spie russe attive negli Stati Uniti durante la Guerra Fredda "The Americans", la sticom "Modern Family" e il cartone animato "The Simpsons". Disney prenderà anche il controllo di FX Networks, National Geographic Partners, Fox Sports Regional Networks (che vanno ad aiutare una ESPN in difficoltà), Fox Networks Group International, Star India e le partecipazioni di Fox nel servizio di video in streaming Hulu, nella britannica Sky, nell'indiana Tata Sky e nel colosso olandese della produzione televisiva Endemol Shine Group.

Canzone del giorno: Elvis Presley, If Every Day Was Like Christmas

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast