Un democratico vince in Alabama, non succedeva dal '92 | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Un democratico vince in Alabama, non succedeva dal '92

Risultato storico in Alabama. Il candidato democratico Doug Jones ha vinto le elezioni per il seggio senatoriale lasciato libero da Jeff Sessions con una percentuale del 49,5%, contro il 48,8% raggiunto da Roy Moore. L'ultima volta che l'Alabama ha eletto un senatore democratico era il 1992 ed era Howell Heflin. "Devo dirvelo, credo di averlo atteso per tutta la mia vita e ora non so cosa dire". Sono le prime parole che il neoeletto senatore ha rivolto ai suoi sostenitori subito dopo la notizia ufficiale della vittoria. Gordon Douglas Jones, noto come Doug, è un procuratore e ha iniziato la sua carriera come consulente dello staff del Comitato giudiziario del Senato degli Stati Uniti. Nel 1997 Bill Clinton lo ha nominato Procuratore degli Stati Uniti per il Distretto settentrionale dell'Alabama. Il presidente Usa Donald Trump si è complimentato con un tweet: "Congratulazioni a Doug Jones per la vittoria combattuta. I voti ai candidati non in lista hanno avuto un loro peso, ma una vittoria è una vittoria. Il popolo dell'Alabama è grande, e i repubblicani avranno presto un'altra opportunità per questo seggio. Non è finita!".

Canzone del giorno: Jingle bells rock

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast