Alain Elkann e l'arte dell'intervista | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Alain Elkann e l'arte dell'intervista

Raccontare le storie delle persone per continuare ad imparare, per continuare a fare esperienza del mondo. E' questo che spinge Alain Elkann, giornalista e scrittore, ad incontrare ogni settimana un volto nuovo, sotto cui si nascondono storie di vita e di professioni. "Ho anche insegnato nel corso della mia vita, ma se devo dire la verità preferisco di gran lunga imparare: avere la fortuna ogni settimana di intervistare continuamente persone nuove è una grande privilegio oltre che un grande piacere". Descrive così Elkann la sua professione all'Istituto di Cultura Italiana di New York, dove è stata organizzata una presentazione per il suo nuovo libro: ‘Alain Elkann Interviews', ovvero la raccolta delle sue migliori interviste, tradotte in inglese. Sul palco assieme a lui due dei suoi ‘intervistati' e amici, il direttore di Bloomberg ed ex Economist John Micklethwait e la designer di moda di fama mondiale Diane von Furstenberg.
Ogni intervista è una finestra che si spalanca su un mondo diverso, spiega Elkann. "Ho parlato con John alcuni anni fa, dopo che a sua volta ebbe intervistato Vladimir Putin - racconta il giornalista della Stampa - e all'epoca il presidente russo era il Kim Yong-un della situazione per l'attenzione mediatica a cui era sottoposto. E credo che John, con questo stile distaccato e freddo da gentleman inglese lo abbia capito molto piu' di altri". Le interviste di Elkann lo hanno portato dal mondo della politica a quello della moda attraverso la vita avventurosa di Diane von Furstenberg, che dopo essere stata sballottata per anni senza un Paese che potesse chiamare casa, alla fine è approdata in America e la ha conquistata con i suoi abiti. Tra i suoi soggetti, e amici, ci fu' anche Marcello Mastroianni. "Aveva un'autoironia strepitosa e uno straordinario fascino sulle donne - ricorda Elkann con un sorriso - ma non voleva assolutamente farsi scoprire da sua moglie". Per questo, spiega, aveva sempre con sé una registrazione con i rumori dell'aeroporto di Parigi incisi sopra. "Sua moglie lo chiamava, e se lui si trovava con una delle sue amanti mentiva sostenendo invece di essere a Parigi, e in sottofondo le faceva ascoltare quei suoni". Le interviste e le storie che Alain Elkann potrebbe ricordarde sono potenzialmente infinite, ma su quale sia la migliore lo scrittore non ha alcun dubbio: "E' sicuramente quella ancora fare".
Canzone del giorno: The Beatles - Yesterday

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast