Legalità e lotta alla corruzione in Europa | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Legalità e lotta alla corruzione in Europa

In occasione della Giornata Mondiale contro la corruzione, l'associazione Libera di don Ciotti ha presentato un programma europeo contro la corruzione, la mafia e la criminalità organizzata nella sede del Parlamento Ue a Bruxelles. Sei punti per prevenire e combattere l'illegalità. Ce ne parla Franco La Torre, presidente della rete Flare – Freedom Legality and Rights in Europe.

Dopo sette anni di vita cosa ci ha lasciato Gioventù in Azione? È la domanda a cui risponde "Quando i giovani partecipano – Storie di successo del programma Gioventù in Azione", la pubblicazione dell'Agenzia Nazionale per i Giovani che raccoglie 35 progetti di successo finanziati dall'Ue. Ospite a L'altra Europa Jacopo Ammendola, architetto del collettivo romano Orizzontale, che tra l'autunno 2001 e la primavera 2012 ha curato il progetto KIUI – Kit di Interazione Urbana Istantanea per la riqualificazione di aree dismesse nella periferia della capitale.

Andiamo a Napoli per un progetto che promuove il multicultural business. Si chiama D.I.A.L.O.G.U.E. (Determined Immigrants and Locals Organize a Global Unique Entrepreneurship) e organizza a Stoccolma, Bucarest, Bilbao e Parigi, oltre che a Napoli, una serie di workshop e seminari per far nascere almeno dieci imprese sociali multiculturali. Giampaolo Gaudino, presidente del Consorzio Co.Re., l'associazione referente in Italia per il progetto, ci spiega come il fenomeno della migrazione possa diventare un'opportunità per tutti.

Mostrare l'Italia non solo come il paese del deficit, quello che non rispetta i parametri e che fa fatica a fare le riforme. Questo l'obiettivo dell'Italian Innovation Day che si terrà il 18 dicembre, poco prima dell'inizio dell'ultimo Consiglio Europeo della presidenza italiana, al teatro Bozar di Bruxelles. Novanta minuti per presentare il meglio dell'innovazione del bel paese: da Fabiola Gianotti, presidente del Cern, a Massimo Banzi, inventore di Arduino fino a Davide Dattoli che a soli 23 anni ha creato la più grande rete europea di spazi di coworking. Ce lo racconta Riccardo Luna, ideatore e organizzatore dell'evento e digital champion italiano.

Con Andrea Rocco, direttore di Genova-Liguria Film Commission, neo eletto nel direttivo di EUFCN – European Film Commission Network, esploriamo il ruolo giocato dal cinema nella narrazione delle differenze e delle ricchezze culturali d'Europa. EUFCN riunisce 84 Film Commission di 28 paesi europei e si occupa di sostenere produzioni cinematografiche ambientate nel vecchio continente, valorizzandone i diversi territori.

Infine parliamo di "Eddy", la pellicola scelta dal Consiglio d'Europa come Film Ufficiale dei Diritti Umani per il 2015. L'opera, che narra la storia di un giovane medico italiano in un ospedale da campo in Siria, sarà sottotitolata in quindici lingue e distribuita da gennaio, dopo l'anteprima nella sala ufficiale del Palazzo del Consiglio d'Europa a Strasburgo. Ce ne parla l'attore protagonista, nonché regista e sceneggiatore, Simone Borrelli.

Negli EuroPost It
- È aperto il bando per progetti di riqualificazione di aree e luoghi degradati Culturability - Spazi di innovazione Sociale.
- Epale, la piattaforma web per la formazione degli adulti in Europa.
- Speciale Diciotto Venticinque, il progetto fotografico per i giovani promosso da Fotografia Europea.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast