Le parole dell’Europa! | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Le parole dell’Europa!

Quali sono le parole che fanno l’Europa? Che parole la rappresentano? Quali sono le più utilizzate? E in quale lingua?

[/Foto/articoli/europa-parole1.jpg]

In questa puntata speciale de “L’Altra Europa”, in diretta dal Salone del Libro di Torino, Federico Taddia lo chiede ai nostri ospiti, tra cui i giovanissimi ragazzi del Liceo Europeo Umberto I di Torino che raccontano le loro esperienze di scambio e di studio.

Per Tonia Mastrobuoni, giornalista de “La Stampa” ed esperta di tematiche europee, l’Europa in questi anni è raccontata dalle parole della crisi, una narrazione che viene fatta con parole molto diverse da Paese a Paese, e nella stampa tedesca diversamente da tutti.

John Peter Sloan, attore, autore e soprattutto insegnante di inglese, racconta il suo “difficile” mestiere di insegnare l’inglese agli italiani, e l’importanza di imparare almeno una delle tante lingue d’Europa. John ci fa anche una lezione di inglese per spiegare quali sono gli errori più frequenti in cui incappano gli italiani.

Per imparare le lingue, ma anche avvicinarsi al mondo del lavoro, è fondamentale andare all’estero, magari usufruendo delle possibilità di scambio come l’Erasmus o tramite il progetto Leonardo. Ci spiega di cosa si tratta Laura Fabbri, responsabile dei progetti di innovazione sociale della direzione lavoro, sviluppo, fondi UE e smart city del comune di Torino e ci raccontano la loro esperienza Matteo Urbano, e i ragazzi del Liceo Umberto I che hanno usufruito proprio del programma Leonardo.

“Perdistanza” è una delle parole coniate durante questo Salone del libro nei laboratori curati da Andrea Bajani, di cui ci parlano Johana e Sonia, che hanno lavorato insieme in filo diretto tra l’Italia e la Romania per inventare delle parole nuove che definiscano le nuove situazioni in cui si trovano i giovani europei.

In Europa, ma oltre l’Europa: è il Trans Europa Festival, un festival transnazionale unico nel suo genere, un evento culturale, politico e artistico che coinvolge ben 14 città europee. Ci spiega di cosa si tratta Anna Lodeserto, project manager di European Alternatives.

Uno festival che supera le lingue è anche “Lingue in scena” quello che mette insieme i lavori fatti in tanti paesi europei per poi fonderli in un unico testo teatrale recitato in più lingue, e ci racconta del progetto Sylvain Fontimpe, assistenete alla messa in scena.

Un progetto Comenius, realizzato in collaborazione con 5 Paesi, è “Read-it”, un progetto che forma gli insegnanti e gli studenti insegnando loro a produrre dei “book trailer”. Per fare questo bisogna non solo leggere, ma “smontare” e rimontare completamente il libro scelto. Ci spiega da dove viene l’idea e com’è realizzata Sebastiano Triulzi, coordinatore nazionale del progetto europeo Read-It, Collabora dal 2001 al Manifesto, ed è attualmente critico letterario di Repubblica.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast