Fuga verso la morte | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Fuga verso la morte

Siria, Sudan, Guinea, Palestina, Pakistan, Iraq, Bangladesh, Tunisia e Marocco. Sono questi i principali paesi di provenienza di migliaia di profughi diretti verso l'Europa. Dai confini orientali del vecchio continente alle acque del Mediterraneo fino alle porte del Regno Unito. Una fuga di massa continua, macchiata da continue tragedie come accaduto in Austria dove è stato ritrovato un tir pieno di cadaveri di profughi in putrefazione o ai numerosi morti presenti nelle stive delle navi provenienti dalla Libia. Sul banco degli imputati l'Unione Europea accusata di immobilismo e inadeguatezza e il dibattito pubblico spaccato sul solito scontro fra chi invoca all'accoglienza e chi vorrebbe alzare le barriere. Ne parliamo con Matteo Salvini, leader della Lega Nord e Don Mussie Zerai, presidente dell'agenzia Habeshia, da lungo tempo impegnato in prima persona nell'aiutare i profughi in arrivo dall'Africa.

A seguire ospite il neo assessore ai Trasporti di Roma Stefano Esposito e Massimiliano Di Lullo, proprietario di Sinergie Attive S.R.l e inventore dell'applicazione videoludica "Mafia Capitale". Infine dalle 9.00 parliamo di tasse. Il premier Renzi, dal palco del meeting di Cl a Rimini, ha annunciato il taglio di Imu e Tasi. Sarà la volta buona? Ospiti: Filippo Taddei, responsabile economico del Pd e Dario Piola, Sindaco di Invorio in provincia di Novara. Al #barlamento Mario Adinolfi e Vincino.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast