Huawei al bando - Visori VR e Oculus Quest | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Huawei al bando - Visori VR e Oculus Quest

La decisione degli Stati Uniti di mettere al bando Huawei, ufficialmente per motivi di sicurezza, sta creando un allarme nei consumatori da quando Google ha annunciato di volere sospendere la licenza per la versione ufficiale del sistema operativo Android con l'operatore cinese. In questi giorni si rincorrono le notizie di ulteriori provvedimenti contro Huawei da parte di altri grandi nomi dell'IT quali Windows, Intel, Qualcomm e altri, mentre Huawei annuncia che a breve renderà disponibile un proprio sistema operativo autonomo. Ma quali rischi corrono oggi i possessori di smartphone Huawei? È possibile e con quali difficoltà creare un nuovo sistema operativo? Enrico Pagliarini ne parla con Luca Salvioli, del Sole24ORE e con Stefano Mosconi, oggi consulente indipendente ed ex CTO di Jolla, società finlandese che ha sviluppato Sailfish, un sistema operativo indipendente per smartphone.
Parliamo anche di visori di realtà virtuale. Nei giorni scorsi Oculus ha lanciato Quest, il primo visore VR in grado di funzionare in completa autonomia, e Rift S, adatto soprattutto per chi vuole creare contenuti per la community. Tra le novità del settore anche HTC Vive Pro Eye probabilmente ad oggi il visore VR che offre la migliore qualità di visione – spiega Roberto Pezzali, della redazione di Dday.
E, come sempre, le nostre digital news.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast