Guerra fredda digitale - Al ristorante si paga con i follower - Stampanti 3D industriali | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Guerra fredda digitale - Al ristorante si paga con i follower - Stampanti 3D industriali

The Big Hack, la maxi operazione di spionaggio ai danni di Amazon, Apple e altre grandi aziende statunitensi, che secondo il settimanale americano Bloomberg Businesswek, sarebbe stata messa in atto da esponenti dell'esercito di liberazione cinese, è stata smentita sia dai diretti interessati, sia dai rispettivi governi. Ma questo non frena la cosiddetta Guerra fredda digitale, dopo che sia gli Usa sia l'Australia hanno vietato, per motivi di sicurezza, la vendita di apparati mobili 5G prodotti da società cinesi. E una soluzione politica o semplicemente commerciale? Lo chiediamo a Michele Colajanni, direttore del Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari" all'Università di Modena e Reggio Emilia.

Andare al ristorante e pagare con i follower? Da qualche giorno è possibile farlo a Milano, in uno dei ristoranti della catena "Thisisnotasushibar". È sufficiente entrare, ordinare, fotografare i piatti e postare poi le foto su Instagram. In base al numero dei propri follower, il cliente potrà avere uno o più piatti offerti in omaggio. Una semplice trovata pubblicitaria o l'ennesima dimostrazione del potere dei social? Ne parliamo con Matteo Pittarello, titolare della catena di ristoranti. Come si vede da questo esempio, la quantità di persone che riusciamo a mobilitare con i nostri social, diventa sempre più importante. Al punto che a volte, pur di aumentare il numero dei follower, ci si affida ad agenzie specializzate. Ma fino a che punto queste pratiche si possono considerare legali? Lo chiediamo a Matteo Flora, esperto di sicurezza e di reputazione online e fondatore di The Fool.

Ci occupiamo infine di stampanti 3D, i cui costi sono ormai alla portata di tutti. Ma le dimensioni ridotte e la tecnologia utilizzata dalle stampanti più economiche, ne circoscrivono l'uso alla semplice produzioni di gadget o di prototipi. Per le grandi produzioni industriali sono invece necessarie stampanti molti costose, che permettono di passare direttamente dal progetto al consumatore e di creare geometrie che sarebbero inimmaginabili con le altre tecnologie - come ci spiega Martina Ballerio, responsabile del laboratorio Elmec 3D.

E, come sempre, le nostre digital news.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast