Exodus - Biometria in aeroporto - U-Space | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Exodus - Biometria in aeroporto - U-Space

Nei giorni scorsi Security Without Borders ha scoperto che un "captatore informatico" chiamato Exodus, nascosto in normali app disponibili sul Google Play Store e usato dalle procure per un'attività del tutto legale di intercettazione, ha raccolto informazioni anche su persone non indagate. Una indagine della Procura di Napoli è in corso ma ci chiediamo se e come è possibile proteggerci da software di questo tipo? Enrico Pagliarini ne parla con Paolo Dal Checco, consulente di informatica forense ed esperto di indagini digitali.

Scansione del volto al posto della carta di imbarco: da oggi è possibile anche in Europa. L'aeroporto di Atene è infatti il primo ad adottare la tecnologia Smarth Path sviluppata da Sita, grazie alla quale i passeggeri potranno utilizzare i propri tratti biometrici per superare il check-in e i controlli di sicurezza. Questo permetterà di migliorare l'esperienza del passeggero e, soprattutto, di ridurre i tempi di imbarco - spiega Maurizio Taffone, vice presidente vendite di Sita.

Il nuovo spazio aereo che dovrà essere gestito, controllato e regolato nei prossimi anni si chiama U-Space, una sezione del cielo che tipicamente va da 0 a 150 metri di altezza dove volano i droni. Nei prossimi anni si moltiplicheranno i voli autonomi e dovranno essere creati sistemi di assistenza al volo anche per queste macchine volanti destinate al trasporto di oggetti, sorveglianza e altre attività. Enrico Pagliarini ne parla con Cristiano Baldoni, amministratore delegato di D-Flight la società che Enav ha costituito a fine febbraio per creare servizi per lo U-Space.
E, come sempre, le nostre digital news.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast