Salvataggio banche: prendiamo esempio dall'Irlanda - È passata la crisi? | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Salvataggio banche: prendiamo esempio dall'Irlanda - È passata la crisi?

Salvataggio banche: prendiamo esempio dall'Irlanda, di ALESSANDRO PLATEROTI, vicedirettore del Sole 24 Ore
La crisi delle quattro popolari salvate dal Governo ha svuotato le tasche di molti investitori. E ha reso chiare le due regole base di qualsiasi investimento: uno, non fidarsi mai di chi promette alti guadagni senza rischi; due, ricordarsi che la sicurezza di un prodotto o di un asset finanziario dipende soprattutto dall'affidabilità, dalla solvibilità e dalla sicurezza dell'emittente, banca o impresa che sia. Ma, in tutta questa storia, dove sono finiti tutti i crediti in sofferenza? Sono stati spostati nella cosiddetta bad bank, cioè una banca creata per rimettere in vendita sul mercato quelle sofferenze o quei prodotti andati a male che hanno provocato la crisi delle banche. A questo proposito è interessante osservare quanto avvenuto in Irlanda. Anche lì, come in Italia, ci sono state delle banche in crisi salvate dal governo. Ebbene, in Irlanda per recuperare i prestiti in sofferenza, oltre a metterli in vendita, si è adottata anche un'altra strategia per tentare di limitare le perdite. Le banche, la good e la bad bank, sono andate a sequestrare beni personali a tutti quei finanzieri o imprenditori che avevano chiesto soldi in prestito dalle banche senza però restituirli. Questo è un segnale importante che rafforza la fiducia e dà l'impressione che non siano sempre i risparmiatori a pagare il prezzo delle crisi provocate da altri.

È passata la crisi? di SALVATORE PADULA, vicedirettore il Sole 24 Ore
La crisi è alle spalle? L'economia è in ripresa? È ancora difficile dare una risposta chiara a queste domande. Una cosa, infatti, è la percezione dei cittadini rispetto a questo argomento, ben altra è la fotografia offerta dai dati economici. Le persone comuni tendono a pensare che la lunga crisi non sia ancora archiviata. I dati sull'andamento dell'economia italiana diffusi oggi dall'Istat sono un po' più ottimisti, ma non troppo. I dati sul fatturato e sugli ordinativi dell'industria sono in risalita. Per una notizia positiva, ce n'è però anche una negativa. I dati sui consumi a ottobre infatti sono scesi, per il secondo mese consecutivo.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast