Voucher nuovi nati Inps: teoricamente anche una nonna può essere "retribuita" come baby sitter | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Voucher nuovi nati Inps: teoricamente anche una nonna può essere "retribuita" come baby sitter
Notizie | Cuore e Denari

Voucher nuovi nati Inps: teoricamente anche una nonna può essere "retribuita" come baby sitter


Audiostrip:
  • Cuore e denari Voucher nuovi nati Inps: teoricamente anche una nonna può essere "retribuita" come baby sitter
    Rating:

Potrebbe essere anche un parente, ad esempio una nonna, ad essere retribuita come baby sitter attraverso i voucher erogati dall'Inps, 600 euro al mese per un massimo di sei mesi, in alternativa alla fruizione del congedo parentale. Stimolati dalla domanda di un ascoltatore, ne abbiamo parlato in diretta a Cuore e denari con Matteo Prioschi del Sole 24 ORE e Valentina Paluzzi, operatrice Patronato Inas Cisl. Quest'ultima ci ha confermato che ai patronati sono arrivate richieste di questo tipo e che «se la richiesta di baby sitter è per il padre del bambino questo non è possibile, perché il padre è già tenuto ad accudire il bambino. Per un altro parente che non ha quest'obbligo, invece, dovrebbe essere possibile, non abbiamo avuto segnalazioni contrarie dalle nostre sedi». Matteo Prioschi ha inoltre aggiunto che «nel caso di un pensionato c'è la possibilità di cumulare la pensione con altri redditi».

Dall'inizio di febbraio 2016 è possibile richiedere all'Inps il contributo per pagare l'asilo nido o la baby sitter: possono presentare domanda le mamme che si trovano negli 11 mesi successivi alla fine del congedo obbligatorio. Il beneficiario sceglie se destinare la somma al pagamento della retta di un asilo (scegliendo in una lista di strutture convenzionate) oppure alla retribuzione - tramite voucher lavoro e regolare comunicazione preventiva di inizio prestazione - di una baby sitter.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti