Telemarketing. Busia (Garante Privacy): ecco perché il registro delle opposizioni non funziona | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Telemarketing. Busia (Garante Privacy): ecco perché il registro delle opposizioni non funziona
Notizie | Cuore e Denari

Telemarketing. Busia (Garante Privacy): ecco perché il registro delle opposizioni non funziona

Ospite Giuseppe Busia

Audiostrip:
  • Cuore e denari Il registro delle opposizioni è nato con una legge a vantaggio di chi chiama

    per ascoltare i contenuti multimediali
    installa adobe flash player

    Rating:

Il registro delle opposizioni, che dovrebbe difendere i cittadini dalle chiamate indesiderate a fini commerciali, è nato con due "peccati originali". Così Giuseppe Busia - Segretario Generale del Garante per la protezione dei dati personali - ha presentato, intervenendo a Cuore e denari, quelle che sono a suo parere le criticità di questo strumento, e i possibili miglioramenti auspicati dal Garante stesso. «Il registro delle opposizioni è nato con una legge che ha rovesciato l'onere in capo al consumatore e a vantaggio di chi chiama. Prima dell'istituzione per potermi chiamare a casa era necessario avere un mio espresso consenso, attraverso l'istituzione si è detto "se vuoi evitare che ti chiamino sei tu a doverti iscrivere"», ha sottolineato.

In secondo luogo, Busia ha evidenziato la scarsa incidenza del Registro sul numero complessivo delle linee telefoniche italiane: «su oltre 115milioni di linee telefoniche attive - comprendendo anche quelle mobili - negli elenchi ci sono solo 13 milioni di linee fisse, e queste sono le uniche a potersi iscrivere al Registro. Di queste, oltretutto, solo l'1 o il 2% si sono iscritti, è chiaro che in questo modo non possa funzionare».

Tra le cause dei disagi arrecati dal telemarketing, però, Busia riscontra anche una "disattenzione generale" da parte dei cittadini: «troppo facilmente diamo il consenso senza pensarci e senza leggere informative troppo lunghe. In questi casi autorizziamo gli operatori a chiamarci anche se ci siamo iscritti al Registro delle opposizioni».

Rispetto alle proposte di miglioramento di questo strumento, Busia ha sostenuto l'importanza di «allargare la possibilità di iscriversi al registro anche ai numeri che non sono in elenco, ma soprattutto di far sì che l'iscrizione al registro cancelli i precedenti consensi dati per le chiamate promozionali permettendo quindi al cittadino di riprendere il controllo dei propri dati».

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti