Studenti italiani ansiosi e malati di internet. E' quanto emerge dal rapporto Ocse-Pisa che misura il benessere dei nostri ragazzi a scuola | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Studenti italiani ansiosi e malati di internet. E' quanto emerge dal rapporto Ocse-Pisa che misura il benessere dei nostri ragazzi a scuola
Notizie | GR24

Studenti italiani ansiosi e malati di internet. E' quanto emerge dal rapporto Ocse-Pisa che misura il benessere dei nostri ragazzi a scuola

di Maria Piera Ceci

Audiostrip:
  • GR24 Il rapporto Ocse-Pisa sul benessere degli studenti...
    Rating:

Peggio dei nostri stanno solo gli studenti cinesi, colombiani, tunisini e di Singapore. Gli studenti italiani sono fra i più stressati dei paesi Ocse. Si dicono poco soddisfatti della loro vita, sono molto tesi quando studiano, vanno in ansia prima di un'interrogazione o di una verifica tre quindicenni su quattro anche se hanno studiato e sono preparati, temono in maniera quasi ossessiva il brutto voto. Ragazzi italiani nervosi a casa e fra i banchi in particolare se frequentano scuole competitive, ma soprattutto per un dialogo che sembra mancare con gli insegnanti (stressati pure loro del resto e vittime di burn out in numeri impressionanti).
E quando mollano i libri per fare finalmente altro i nostri ragazzi è ad internet che si dedicano. Quasi un quindicenne su quattro dice di usare la rete per oltre 6 ore al giorno finendo nella categoria dei consumatori estremi di Internet. Quasi uno su due dice si sentirsi «proprio male se non c'è una connessione a Internet», ma in questo caso - consoliamoci - siamo messi meglio della media Ocse.
Chiudiamo con un dato che vede l'Italia con risultati migliori degli altri: il senso di appartenenza all'interno dell'ambiente scolastico. Solo uno su dieci dei nostri quindicenni si sente escluso o a disagio con i compagni, tutti gli altri fanno amicizia con facilità.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti