Sesso e fascisti. Cecilia Strada replica a Sgarbi: "Ero ironica, lui risponde su mie qualità fisiche come i commentatori su Facebook" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Sesso e fascisti. Cecilia Strada replica a Sgarbi: "Ero ironica, lui risponde su mie qualità fisiche come i commentatori su Facebook"
Notizie | 24 Mattino con Oscar Giannino

Sesso e fascisti. Cecilia Strada replica a Sgarbi: "Ero ironica, lui risponde su mie qualità fisiche come i commentatori su Facebook"

«Ma è ovvio che era ironia, non è che posso andare a consigliare veramente alla gente con chi andare a letto e con chi no, sù! Non è un tentativo di pulizia etnica come qualcuno ha commentato». A parlare ai microfoni di Luca Telese e Oscar Giannino nel corso della trasmissione 24 Mattino è Cecilia Strada, ex presidente di Emergency, al centro di una polemica dopo la pubblicazione su Facebook della foto di un murales antifascista. La Strada ha poi voluto spiegare il perché di quel post ironico, tanto criticato: «Io credo nell'ironia come arma per i momenti duri, questo è un momento duro di clima italiano. Io mai mi sarei immaginata di vedere nel 2018 gente che rivendica i vessilli della Decima Mas, le foto del Duce, che dice 'vi spazzeremo via il 4 marzo'. Davanti a tutto questo ho reagito con una battuta 'Non fate sesso con i fascisti'». Il post è stato commentato anche da Vittorio Sgarbi. E proprio su Sgarbi la Strada dice: «Non ha neanche detto una cosa originale, nel senso che Sgarbi ieri ha detto quello che centinaia di commentatori avevano già scritto sulla mia bacheca da due giorni. Rispondere sulle qualità fisiche mie non è una risposta competente da un punto di vista intellettuale». Ed ha poi concluso dicendo: «Meglio allora la risposta della Santanché che ha detto 'Il problema non è l'amore, l'amore è sempre una cosa bellissima. Il problema è poi quando i bambini crescono perché poi i comunisti se li mangiano'. È sullo stesso registro dell'ironia, risponde sulle idee citando quello che secondo lei è il contrario del fascismo, cioè il comunismo. Secondo me no, perché il contrario del fascismo è l'antifascismo, non il comunismo però ha risposto a tono".

Rating:
"Non sono sorpresissima. Nel senso che io è da un po' che ho fatto i conti con la realtà del fatto che non è che se fai un lavoro buono automaticamente sei una brava persona. Non funziona così". Intervistata da Luca Telese e Oscar Giannino nel corso della trasmissione 24 Mattino, Cecilia Strada (ex presidente di Emergency) commenta così, dopo aver presentato il suo saggio La guerra tra noi, Rizzoli, gli scandali che hanno colpito Oxfam e, in parte, anche Medici senza Frontiere. "Le condizioni particolari in cui lavorano organizzazioni come quelle che abbiamo citato", ha spiegato la Strada, "situazioni di guerra, di mancanza di diritti, di mancanza di Stato, di povertà e ricattabilità fan sì che se da un lato attiri le brave persone che vogliono mettere la loro vita per salvare i deboli, dall'altro puoi attirare le non brave persone che, invece, proprio quello cercano. Cercano proprio una situazione di debolezza dell'altro per farsi gli affari loro". E sulle ripercussioni che questo scandalo potrebbe avere sulla reputazione delle Ong ha aggiunto: "Abbiamo visto cosa è successo l'anno scorso con il linciaggio dell'ONG rispetto al soccorso in mare. Temo che questa cosa genererà un'ulteriore ondata di generalizzazione del linciaggio, quando invece la responsabilità penale è individuale". Sulle possibili soluzioni la Strada, invece, dice: "Bisogna avere un sistema di monitoraggio dei comportamenti dei propri collaboratori in modo da evitare che succedano queste cose e, la prima volta che succedono, rimandare a casa il colpevole e consegnarlo alle autorità".
Rating:

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti