Salvini a 24 Mattino: voto Rosatellum bis altrimenti caos e anarchia | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Salvini a 24 Mattino: voto Rosatellum bis altrimenti caos e anarchia
Notizie | 24 Mattino con Oscar Giannino

Salvini a 24 Mattino: voto Rosatellum bis altrimenti caos e anarchia

"Facciamo che col voto segreto viene bocciata questa legge. Con che sistema andiamo a votare? Con la vecchia legge del proporzionale puro. Quindi c'è l'anarchia, c'è il caos". Sono le parole di Matteo Salvini, leader della Lega Nord, intervenuto nella trasmissione 24 Mattino su Radio 24. Alla domanda se c'è stato il via libera di Lega e Forza Italia alla fiducia posta in aula sul Rosatellum bis come riportato dai giornali, il leader della Lega ha risposto: "Se lei mi chiede il Rosatellum è una figata? Non è la migliore delle leggi possibili. Fosse per me io eleggerei tutti con il maggioritario, quartiere per quartiere, da Ostia a Taranto. Adesso il Pd ha partorito questo sistema con un terzo dei collegi eletti con il maggioritario e due terzi con il proporzionale e io ho ribadito andate avanti così. Ovviamente non voto la fiducia, perché significa sostenere un governo che ne sta facendo di cotte e di crude, dalla scuola, alle tasse, all'Ilva a Fincantieri. Ma possiamo andare avanti altri sei mesi a dibattere di legge elettorale? Detto questo, io semplicemente ho detto che non facciamo le barricate. La fiducia non la votiamo perché significherebbe avallare le politiche di questo governo che dalla scuola allo spesometro all'immigrazione, non ne sta facendo una. Però dateci una legge elettorale. Così tra due giorni, fortunatamente, si potrà parlare di temi più caldi, ci sono le piccole aziende dimenticate dal governo, artigiani, imprenditori, rappresentanti di commercio, partite ive sono al collasso. E finalmente il Parlamento si occuperà di qualcos'altro, spero".



Salvini: Puigdemont ha fatto pasticci. Ma bastonate di Madrid inaccettabili. Ora spero nel dialogo
"Mi sembra che abbia fatto un po' di pasticci". Così Matteo Salvini, leader della Lega Nord, intervenuto a 24 Mattino su Radio 24 ha risposto alla domanda di Luca Telese sul comportamento del presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, che ieri ha dichiarato l'indipendenza e poi l'ha subito sospesa. "La reazione del governo spagnolo di Madrid è stata incredibile e inaccettabile. Perché puoi contestare l'incostituzionalità e l'invalidità, ma non manganelli la gente. Spero che dialoghino senza più un solo colpo di bastone e concordino una sempre maggiore autonomia per un paese dove due milioni di persone hanno votato per staccarsi. Spero che in Catalogna si mettano d'accordo perché i problemi non si risolvono a bastonate o con proiettili di gomma. Però temo che tutti e due i fronti si siano spinti un pochino in avanti". Anche gli indipendentisti, chiede Telese? "La Carta dell'Onu riconosce il diritto all'autodeterminazione dei popoli, certo nessuno ti fa i tappeti rossi, però se decidi di fare una cosa vai fino in fondo ha risposto Salvini In Catalogna c'è una realtà economica che ha un residuo fiscale di 8 miliardi nei confronti dello stato centrale, che, tradotto, vuol dire che i catalani pagano a Madrid 8 miliardi di tasse che non tornano indietro. In Veneto e in Lombardia questa somma arriva a 70. Il 22 ottobre non vado a votare da milanese per dire me li tengo tutti io, però una parte di questi 70 miliardi se posso reinvestirli in maniera più utile per strade, scuole, ospedali, sostegno alle aziende e alle piccole imprese secondo me faccio una cosa utile a tutto il paese".


Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti