La riforma della giustizia | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
La riforma della giustizia
Notizie | Effetto giorno

La riforma della giustizia

di Daniele Biacchessi

Audiostrip:
  • Effetto giorno le notizie in 60 minuti L'analisi di Daniele Biacchessi
    Rating:

L'approvazione e al contempo il rinvio al 2020 del blocco della prescrizione dopo la sentenza di primo grado porta sullo sfondo il progetto del governo sulla giustizia scritto nel contratto Lega- M5s.
In primis l'esecutivo intende rivisitare il sistema di rielezione del Consiglio Superiore della Magistratura, semplificare l'informatizzazione degli uffici , imporre al personale amministrativo criteri basati sulla produttività.
E ancora estendere la legittima difesa domiciliare, rivedere il rito abbreviato non applicato ai reati ergastolo, inasprire le pene per la violenza sessuale, garantire un equo indennizzo alle vittime di reati violenti, abrogare ogni norma che genera effetti deflattivi in termini processuali e carcerari.
Il tema chiave su cui si muove il nuovo impianto giudiziario è la garanzia della certezza della pena.
Per far questo, secondo il Governo, occorre snellire il processo civile mediante una riduzione del numero dei riti, limitandoli a ordinario e del lavoro.
L'Esecutivo lavora sull'inasprimento delle pene per reati ambientali, sul potenziamento degli strumenti normativi e amministrativi volti al contrasto della criminalità organizzata, sull'applicazione delle nuove linee guida sul "41-bis", sulla revisione dell'ordinamento penitenziario.
Tutto è scritto nel contratto Lega-M5s, ma il cammino della riforma della giustizia è ancora in salita perché alcuni principi sono enunciati al momento sulla carta, non nella pratica parlamentare.

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti