La regia politica dietro alle stragi di mafia | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
La regia politica dietro alle stragi di mafia
Notizie | Effetto giorno

La regia politica dietro alle stragi di mafia

di Daniele Biacchessi

Audiostrip:
  • Effetto giorno le notizie in 60 minuti L'analisi di Daniele Biacchessi
    Rating:

C'è una regia politica dietro alle stragi di mafia del 1992 e 1993.
Lo dice l'ex presidente del Senato Pietro Grasso che prende spunto dalla recente sentenza dei giudici di Caltanisetta sulla strage di via d'Amelio avvenuta a Palermo il 19 luglio 1992, che costò la vita a Paolo Borsellino e alla sua scorta: le indagini furono volutamente depistate da interessi politici esterni a Cosa nostra.
Secondo Grasso, che di mafia si è occupato per lunghi anni, c'è un filo che parte dal fallito attentato contro Giovanni Falcone all'Addaura nel 1989 e si spinge fino al fallito attentato contro i carabinieri allo stadio Olimpico di roma, dove i morti avrebbero dovuto essere centinaia.
L'inchiesta giudiziaria può solo chiarire le responsabilità penali dirette, ma l'interpretazione su quanto accadde è compito della politica.
Ed ecco apparire all'orizzonte la costituzione di una commissione d'inchiesta che possa accertare il ruolo della politica nell'organizzazione delle stragi.
Molti anni fa, entrando per la prima volta in parlamento, un vecchio cronista politico mi disse che se la politica non vuole andare fino in fondo sui cosiddetti misteri d'Italia si inventa una commissione.
Non vorremmo che questa teoria suffragata dalla pratica sia valida anche per gli eccidi di Capaci e via d'Amelio.

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti