Cibus, a Parma in vetrina il Made in Italy a tavola | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Cibus, a Parma in vetrina il Made in Italy a tavola
Notizie | GR24

Cibus, a Parma in vetrina il Made in Italy a tavola

di Adriano Palazzolo e Andrea Ferro

Ha preso il via a Parma la 19esima edizione del salone internazionale dell'alimentazione, una vetrina mondiale per i nostri prodotti aperta a visitatori professionali provenienti da tutto il mondo, compresi 2.500 top buyers. Oltre 3 mila stand con una rassegna di prodotti innovativi di eccellenza e dimostrazioni di show cooking. Innovazione e tradizione sono i punti cardinali del settore agroalimentare sul quale soffiano i venti positivi di un mercato internazionale che tira. Secondo gli ultimi dati l'export infatti accelera. Nel primo bimestre 2018 ha fatto segnare una crescita dell' 8,7 per cento. Seguendo questo trend alla fine dell'anno si andrà oltre quota 34 miliardi per un fatturato complessivo destinato a superare la soglia dei 140 miliardi. Note negative invece dai consumi interni che registrano ancora una flessione.
Ad insidiare le nostre produzioni è la concorrenza di prodotti che sembrano italiani, ma che italiani non sono: il cosiddetto fenomeno dell' "italian sounding". Un business in crescita inarrestabile ormai vicino ai 100 miliardi. A Cibus si parla di questo e di altre questioni al centro dell'attenzione del settore: dalla genetica alla biotecnologie, dalla disinformazione agli impatti sulla salute di diete e stili di vita irregolari.

Radio 24 è a Parma per la 19ª edizione di Cibus, il salone internazionale dell'alimentazione.
Appuntamento dal 7 al 10 maggio, padiglione 7 stand c121, con dirette, interviste e puntate speciali per parlare di cibo, agricoltura e sostenibilità

.
LE INTERVISTE

8 maggio 2018 - "Tre italiani su quattro si informano su cibo e alimentazione on line e il 25 per cento partecipa attivamente ai forum di discussione, di qui il rischio indotto dalle fake news", dice Gianluca Liva, esperto di fact checking e uno dei promotori dell'Osservatorio Alimentare, la piattaforma per la corretta informazione della filiera agroalimentare presentata a Cibus.
Rating:
Il 40 per cento delle innovazioni si concentra nei settori dolciari, latticini, olii, latticini, paste, condimenti", spiega Elda Ghiretti, Brand Manager di Cibus.
Rating:
7 maggio 2018 - "Agricoltura biologica, genetica e biotecnologie devono andare a braccetto per produrre di più e meglio, nel segno della sostenibilità ambientale", sostiene Michele Morgante, professore ordinario di Genetica all'Università di Udine e direttore scientifico dell'Istituto di Genomica Applicata.
Rating:
"Il nostro stile di vita è cambiato a ha inciso negativamente sulla nostra alimentazione con una crescente incidenza delle patologie cardiovascolari, fondamentale seguire una dieta equilibrata e personalizzata", dice Patrizia Brigidi, è professore ordinario di Biotecnologia delle Fermentazioni presso il Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie dell'Università di Bologna e Direttore dell'Istituto di Studi Avanzati della medesima Università.
Rating:
"La politica talvolta è lenta a recepire le esigenze del settore agroalimentare, bisogna accelerare per favorire un approccio di sistema", commenta Andrea Olivero, vice ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali.
Rating:
L'industria alimentare è il secondo settore manifatturiero d'Italia dopo il metalmeccanico con una quota di mercato del 13% e contribuisce all'11% del Pil nazionale, terza in Europa, dietro solo a Francia e Germania.
Il 2017 ha ampiamente confermato in chiusura i profili di rilancio che si erano affacciati nel corso dell'anno. La produzione alimentare ha segnato un aumento del +1,7% sull'anno precedente.
Il fatturato del settore fa un balzo superiore alle aspettative. Dopo quattro anni di stop a quota 132 miliardi, la combinazione dell'aumento di produzione e di un aumento dei prezzi alimentari alla produzione del +2,0% in media d'anno porta la stima del fatturato 2017 a quota 137 miliardi, con un aumento del +3,8% sul 2016.
Rating:
L'export 2017 dell'industria alimentare raggiunge la quota di 31,9 miliardi di euro, con un aumento del +6,3% sul 2016. Crescita dovuta anche al contributo dell'Ice, l'Agenzia Italiana per l'internazionalizzazione.
Rating:
Tante le novità di questa edizione di Cibus a Fiere di Parma, tra cui un intero padiglione dedicato all'innovazione, dove i visitatori - sono attesi in oltre 80mila - potranno vedere in anteprima tutto quello che il food Made in Italy ha da offrire.
Rating:
Rating:


IL PROGRAMMA
Lunedì 7 maggio
Due di denari (Debora Rosciani e Mauro Meazza)
L'altro Pianeta (Laura Bettini)
Focus economia (Sebastiano Barisoni)
Voci d'impresa (Andrea Ferro)
Reportage (Andrea Ferro)

Martedì 8 maggio
Effetto giorno (Simone Spetia)
Storiacce (Raffaella Calandra)
Voci d'impresa (Andrea Ferro)
Reportage (Andrea Ferro)

Mercoledì 9 maggio
La bufala in tavola (Nicoletta Carbone)
Essere e Avere (Maria Luisa Pezzali)

Giovedì 10 maggio
Due di denari, ore 11 (Debora Rosciani e Mauro Meazza)

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti