Puigdemont e "il viandante di fronte alla strettoia" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Puigdemont e "il viandante di fronte alla strettoia"
Notizie | GR24

Puigdemont e "il viandante di fronte alla strettoia"

di Sergio Nava

Audiostrip:
  • GR24 Puigdemont e "il viandante di fronte alla strettoia"
    Rating:

Il percorso è tracciato. Il Davide catalano non arretra di fronte al Golia spagnolo. Indipendenza sarà, annuncia il presidente della Generalitat Puigdemont, nel discorso politico più importante della vita. Ma non sarà subito. Il leader catalano sceglie -dopo forti pressioni- la cosiddetta "via slovena", ripetendo più volte la parola "responsabilità" e l'invito ad "abbassare i toni". L'unica via che può consentire di continuare a camminare sull'orlo dell'abisso per qualche settimana, mantenendo la barra dritta sulla repubblica catalana, senza però privarsi di spazi di mediazione importanti. Qui Puigdemont chiama in causa un'Europa come sempre lenta e reticente a capire i grandi cambiamenti sociali, positivi o negativi che siano. "La questione catalana è una questione europea", incalza Puigdemont, rivolto a Bruxelles e a tutte le capitali, cui chiede di intervenire per evitare il peggio. "Non siamo delinquenti. Non siamo pazzi. Non siamo golpisti", urla il leader catalano a chi non capisce che i treni della storia passano rapidi, e che se oltre due milioni di persone hanno votato la secessione ci saranno pure dei motivi che vanno analizzati. Il cerino torna ora nel campo di Madrid. Rajoy dovrà decidere se usare il pugno duro, assumendosi la responsabilità di scatenare l'inferno. O aprire, finalmente, un canale di dialogo con Barcellona. Seppellendo anni di incomprensioni e allontanando i fantasmi di un passato non troppo lontano.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti