Protesta a Roma dei malati di Sla. Sbloccati 275 milioni, "cifra irrisoria", dicono | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Protesta a Roma dei malati di Sla. Sbloccati 275 milioni, "cifra irrisoria", dicono
Notizie | GR24

Protesta a Roma dei malati di Sla. Sbloccati 275 milioni, "cifra irrisoria", dicono

di Cinzia Caserio

Audiostrip:
  • GR24 Protesta a Roma dei malati di Sla. Mariangela Lamanna, vicepresidente del Comitato XVI Novembre
    Rating:

Dopo il presidio davanti alla sede del Ministero dell'Economia e delle Finanze a Roma, le persone disabili affette da Sla hanno sono state ricevute dal sottosegretario all'economia Pier Paolo Baretta. "Abbiamo chiesto e ottenuto lo sblocco immediato dei 275 milioni che eravano riusciti ad avere a fine 2012 dopo un anno di lotte e il ripristino del fondo della non autosufficienza", ha dichiarato Mariangela Lamanna, vicepresidente del Comitato XVI Novembre e organizzatrice della manifestazione. "Un cifra irrisoria", ha aggiunto Mariangela Lamanna, considerate "le criticità che nel 2008 erano affrontate con un fondo di 2 miliardi e 500 milioni di euro". L'obiettivo di veder riprestinato un fondo in grado di far fronte alle esigenze dei malati, tutti affetti da gravi disabilità, è stato raggiunto, ma la vicepresidente del Comitato XVI Novembre lamenta l'assenza del ministero alle Politiche Sociali. Cinzia Caserio

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti