Prestiti per le ferie. Donata Monti (Pro.Seguo): indebitarsi non è peccato mortale, lo è farlo in modo incosciente | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Prestiti per le ferie. Donata Monti (Pro.Seguo): indebitarsi non è peccato mortale, lo è farlo in modo incosciente
Notizie | Due di Denari

Prestiti per le ferie. Donata Monti (Pro.Seguo): indebitarsi non è peccato mortale, lo è farlo in modo incosciente

Nel 2017 gli italiani hanno contratto debiti per oltre 98 milioni di euro per le ferie, chiedendo in media circa 4mila euro da rimborsare in tre anni. Questa tendenza - che emerge da una ricerca pubblicata da Facile.it e Prestiti.it - nasconde per qualcuno la cattiva abitudine italiana di vivere al di sopra delle proprie possibilità, mentre altri rivendicano il "diritto alle ferie" anche per chi ha dei redditi più bassi.
Donata Monti - fondatrice e presidente dell'associazione Pro.seguo, contro l'esclusione da sovraindebitamento - ha sottolineato, intervenendo a Due di denari, l'importanza di una corretta analisi del proprio bilancio (con uno sguardo al presente e al futuro), che dovrebbe sempre precedere la richiesta di un prestito. Nel corso del suo intervento ha inoltre ricordato che c'è una legge che aiuta chi si trova in situazioni di sovraindebitamento, la Legge n. 3 del 27 gennaio 2012, anche se "molti ancora non lo sanno".

Rating:

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti