Porcellum: la parola alla Consulta. La "ribellione personale" di Aldo Bozzi | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Porcellum: la parola alla Consulta. La "ribellione personale" di Aldo Bozzi
Notizie | GR24

Porcellum: la parola alla Consulta. La "ribellione personale" di Aldo Bozzi

di Marialuisa Pezzali

Audiostrip:
  • GR24 Porcellum: la parola alla Consulta. La "ribellione personale" di Aldo Bozzi

    per ascoltare i contenuti multimediali
    installa adobe flash player

    Rating:
  • GR24 Enzo Balboni, docente di diritto costituzionale all'Università Cattolica: "E' probabile che il ricorso si fermerà lì"

    per ascoltare i contenuti multimediali
    installa adobe flash player

    Rating:

Mentre la politica arranca nell'ennesimo confronto sulla riforma della legge elettorale, spetterà alla Consulta pronunciarsi sul cosiddetto "Porcellum". La Cassazione ha infatti rinviato alla Corte Costituzionale il ricorso presentato contro la norma da Aldo Bozzi, avvocato, nipote dell'omonimo esponente del Partito Liberale, uno dei protagonisti della Resistenza, che fu presidente della prima Bicamerale per le riforme del 1985. "La mia è una ribellione personale", spiega Aldo Bozzi. Si dicono scettici, però, i costituzionalisti. "E' probabile che il ricorso si fermerà lì - sottolinea Enzo Balboni, docente di diritto costituzionale all'Università Cattolica - ma il messaggio chiaro al legislatore resta". Marialuisa Pezzali Aldo Bozzi: "La mia è una ribellione personale". Enzo Balboni, docente di diritto costituzionale all'Università Cattolica: "E' probabile che il ricorso si fermerà lì.

discuss
Vedi tutti i commenti
close

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.