Da ottobre addio a FlixBus. L'ad Andrea Incondi appello al Governo: "paradossale" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Da ottobre addio a FlixBus. L'ad Andrea Incondi appello al Governo: "paradossale"
Notizie | 24 Mattino - Attenti a noi due

Da ottobre addio a FlixBus. L'ad Andrea Incondi appello al Governo: "paradossale"


Audiostrip:
  • 24 Mattino - Attenti a noi due Da ottobre addio a FlixBus. L'ad Andrea Incondi appello al Governo: "paradossale"
    Rating:

Da ottobre FlixBus, la società che offre collegamenti low cost in pullman, diventerà fuori legge. Lo prevede il decreto inserito nella "manovrina" di correzione dei conti pubblici e approvato dal Parlamento. La norma impedisce alle società che non posseggono mezzi di loro proprietà di lavorare nel settore: una legge che sembra fatta su misura per bloccare FlixBus."Stiamo vivendo una situazione paradossale- spiega l'ad di FlixBus Italia, Andrea Incondi- l' emendamento anti FlixBus era stato inserito a febbraio nel Milleproroghe ma poi il Governo aveva risolto la situazione. Ora, nella manovrina, che è diventata legge, è stato reinserito lo stesso testo che era strato cancellato. Noi ci rivolgiamo al Governo per chiedere di sanare ancora una volta la stessa situazione che abbiamo vissuto pochi mesi fa".

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti