Ostia, dopo l'aggressione alla troupe, Vulpiano il commissario a Radio24: "un messaggio alla politica, finita la tregua criminale" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Ostia, dopo l'aggressione alla troupe, Vulpiano il commissario a Radio24: "un messaggio alla politica, finita la tregua criminale"
Notizie | GR24

Ostia, dopo l'aggressione alla troupe, Vulpiano il commissario a Radio24: "un messaggio alla politica, finita la tregua criminale"

di Raffaella Calandra

Ci sono posti, dove le domande non sono gradite. E le risposte possono essere colpi che spaccano il naso. Succede ad Ostia, decimo municipio di Roma, dove una troupe della trasmissione Nemo di Rai2 è stata aggredita dal rampollo di una delle famiglie che controlla la zona.


Quando l'inviato Rai Daniele Piervincenzi ha ripetuto le domande sul sostegno elettorale per CasaPound, lui Roberto Spada - fratello del boss già condannato a 10 anni - l'ha colpito con una testata, gli ha spaccato il setto nasale e poi ha inseguito cronista e operatore con un bastone. Tutto ripreso dalle telecamere. E tutto, come a voler dire- commentano ora gli investigatori - "qua torniamo a comandare noi". "Questa violenza è un messaggio alla politica, un modo di marcare il territorio", commenta con Radio24 Domenico Vulpiani, commissario prefettizio di Ostia fino al ballottaggio del 19 novembre. "Quest'aggressione- come i cassonetti bruciati la notte prima del voto - segnano la fine della tregua criminale. Atti preoccupanti come la forte astensione, tipica di paesi mafiosi. La politica non deve fare patti con questa gente, non devono esserci zone franche"", osserva Vulpiani arrivato ad Ostia dopo lo scioglimento per mafia.


Spada prova a giustificarsi su facebook: "voleva entrare nella palestra, voi cosa avreste fatto?", scrive, incassando non pochi commenti favorevoli, mentre fioccano le condanna contro "una violenza ignobile", per dirla coi vertici delle istituzioni e del governo. E anche Casapound prende ora le distanze da Spada, un tempo fotografato sottobraccio al candidato Marsella. Prima di definire il reato, la Procura aspetta il referto medico del giornalista, che invita Spada a chiedere scusa all'intera Ostia, comune sciolto per mafia, dove la violenza contro i cronisti non è nuova, come l'omerttà E alterne sentenze hanno confermato l'avanzata di metodi mafiosi a 30 km dalla capitale.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti