Morto Stefano Ganci, killer di Chinnici, Cassarà, Borsellino | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Morto Stefano Ganci, killer di Chinnici, Cassarà, Borsellino
Notizie | GR24

Morto Stefano Ganci, killer di Chinnici, Cassarà, Borsellino

di Daniele Biacchessi

Audiostrip:
  • GR24 Morto Stefano Ganci, killer di Chinnici, Cassarà, Borsellino
    Rating:

La simbiosi tra Stefano Ganci e Totò Riina era totale, assoluta.
Ganci aveva seguito Riina in tutte le azioni più eclatanti di Cosa Nostra a Palermo, quando la Cupola dei corleonesi decise di alzare il tiro nella guerra contro lo Stato.
Per questa sua dedizione alla perfezione criminale Ganci aveva fatto parte del gruppo che organizzò la strage che, il 29 luglio 1983, costò la vita al consigliere istruttore Rocco Chinnici, a due uomini della sua scorta, e al portiere dello stabile di via Pipitone Francesco a Palermo.
Non solo. Ganci prosegui nelle azioni contro funzionari dello Stato con l'omicidio del vicequestore Ninni Cassarà, sempre a Palermo, il 6 agosto 1985.
Era stato anche condannato, a 26 anni, per aver fatto parte del commando autore della strage di via D'Amelio del 1992 dove morirono il giudice Paolo Borsellino e i cinque agenti di scorta.
Con lui se ne va una delle ultime propaggini del potere di Riina su Cosa Nostra.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti