Molestatore seriale fermato a Milano. Criminologo: "Avevamo segnalato l'alto rischio di recidiva" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Molestatore seriale fermato a Milano. Criminologo: "Avevamo segnalato l'alto rischio di recidiva"
Notizie | Effetto giorno

Molestatore seriale fermato a Milano. Criminologo: "Avevamo segnalato l'alto rischio di recidiva"


Audiostrip:
  • Effetto giorno le notizie in 60 minuti Paolo Giulini, criminologo clinico
    Rating:

Sarà interrogato il 6 ottobre il presunto responsabile della violenza sessuale compiuta l'11 settembre su una bambina cinese a Milano. Dalle indagini è emerso che l'uomo, 42 anni, è un molestatore seriale, già condannato per tentata prostituzione minorile, atti osceni e corruzione di minorenni. In carcere aveva seguito un percorso terapeutico di riabilitazione.
"Molte di queste persone ibernate in carcere, se non affrontano un percorso trattamentale, difficilmente sono messi in contatto anche con la loro pericolosità. Noi anche in questo caso abbiamo segnalato l'alto rischio di recidiva, ma in Italia non è previsto che ci sia una presa in carico di situazioni di questo tipo dopo la pena per questi soggetti".
Simone Spetia ad Effetto giorno ha intervistato Paolo Giulini, criminologo clinico che ha lavorato anche al carcere di Bollate dove l'uomo ha scontato la condanna.

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti