Miani (commercialisti): è assurdo che siano i professionisti a sostenere i costi della lotta all'evasione | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Miani (commercialisti): è assurdo che siano i professionisti a sostenere i costi della lotta all'evasione
Notizie | Due di Denari

Miani (commercialisti): è assurdo che siano i professionisti a sostenere i costi della lotta all'evasione

«Quella contro l'evasione fiscale è una battaglia che condividiamo, ma mi sembra veramente assurdo che siano i privati a sostenerne i costi, che spettano allo Stato». Così ai microfoni di Due di denari Massimo Miani, presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, intervenuto nella vigilia degli "Stati generali dei commercialisti", evento in programma a Roma nel corso del quale, tra le altre cose, questi professionisti sottoporranno ai candidati alle prossime elezioni dodici proposte concrete di intervento in questo contesto, alcune delle quali ci sono state anticipate da Miani.

Rating:
Miani si è concentrato in particolare su quella che è stata l'evoluzione, negli ultimi anni, degli strumenti di contrasto all'evasione, che hanno generato «dei costi enormi per le imprese e anche per i professionisti.
Spesso le imprese forfetizzano con noi quello che è il costo degli adempimenti fiscali, quindi anche se questi adempimenti aumentano noi incassiamo sempre le stesse parcelle, quindi subiamo letteralmente delle perdite», ha spiegato Miani.
Rating:

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti