Di Maio a Radio 24: "Alleggeriremo nella legge di bilancio il cuneo fiscale. Giù il costo del lavoro sul contratto a tempo indeterminato" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Di Maio a Radio 24: "Alleggeriremo nella legge di bilancio il cuneo fiscale. Giù il costo del lavoro sul contratto a tempo indeterminato"
Notizie | Ma cos'è questa estate

Di Maio a Radio 24: "Alleggeriremo nella legge di bilancio il cuneo fiscale. Giù il costo del lavoro sul contratto a tempo indeterminato"

Interviene su Radio 24 il vicepremier e Ministro del Lavoro Luigi Di Maio. Dopo i due incidenti stradali nel foggiano in cui sono morti 16 braccianti africani in sole 48 ore, Di Maio non pensa a nuove leggi.
"Le leggi ci sono gia' ma lo Stato ancora non e' attrezzato per controllare. Il mio obiettivo e' fare un concorso straordinario per gli ispettori del lavoro, perchè servono più ispettori. In alcune zone come Gioia Tauro o nel foggiano il caporalato va estirpato azienda per azienda. Si possono o fare altre leggi per fare un altro comunicato stampa o far applicare le leggi che gia' esistono".

Rating:
Di Maio interviene sul decreto Dignità in esame al Senato.
"Abbiamo mantenuto la promessa alla Camera" e non e' stata posta la fiducia sul decreto Dignità. "Come parlamentare lo chiedevo sempre. Ora mi sono fatto 3 giorni in aula, l'opposizione ha avuto modo di discutere. Anche al Senato non dobbiamo mettere la fiducia e votare il decreto senza atti di forza".
E parlando del Pd Di Maio spiega: "E' assurdo che il decreto Dignità sia osteggiato da un partito che si definisce di sinistra e sostenuto invece da chi accusato di essere di destra o fascista". E la perdita dei posti paventata dall'Inps? "Non credo a quei numeri. - replica Di Maio - Chi ci crede deve allora credere anche ad un'altra stima, sempre dell'Inps: che con gli sgravi saranno assunte 60mila persone in due anni".
Rating:
"Affronteremo il tema delle pensioni in legge di bilancio" - ha detto a Radio 24 il vicepremier Luigi Di Maio rispondendo alla domanda se la proposta emersa (quota 100) sara' in manovra. Di Maio conferma che "domani ci sara' un altro vertice di maggioranza: mettiamo sul tavolo il reddito cittadinanza, flat tax e poi la Legge Fornero. Ieri intanto e' stata depositata la proposta di legge per il taglio delle pensioni d'oro. Credo sara' approvata per settembre-ottobre e daremo soldi ai pensionati al minimo".
Rating:
"Alleggeriremo nella legge di bilancio il cuneo fiscale. Ed è anche per questo che le nuove norme entreranno in vigore da novembre e non subito per i contratti in essere"- annuncia Di Maio. "Perché nella legge di bilancio che si inizierà a discutere in autunno, noi vogliamo abbassare il costo del lavoro sul contratto a tempo indeterminato e a breve avrete tutti i conti su quanto costerà di meno. Perché l'obiettivo non è più inseguire il Dio mercato, ma mettere al centro la persona, i suoi bisogni, che tu sia imprenditore o lavoratore".
Rating:
"I mercati devono solo imparare a conoscerci" - dice Di Maio. "E' una rivoluzione copernicana questo governo, che mette al centro le persone e non mette più al centro gli interessi di qualche lobby italiana, di quelle che hanno sempre campato sulle spalle dello Stato e sulle spalle degli italiani con le loro tasse. Quindi è chiaro che questa rivoluzione copernicana possa disorientare i mercati, ma ci conosceranno e vedranno che siamo persone coerenti e serie, che non fanno giochetti e quando dicono una cosa, quella portiamo avanti".
Rating:
"Prima di spendere miliardi di euro per andare da Torino a Lione vogliamo spendere miliardi per andare a scuola a prendere i nostri figli. Con Salvini troveremo una soluzione ma siamo tutti d'accordo che prima di spendere soldi in quell'opera superata dobbiamo spendere soldi nelle aree urbane" - ha detto il vicepremier, Luigi Di Maio.
E sull'Ilva: "Io non mollo l'Ilva a chiunque. Ora pende la spada di Damocle della gara. Ma su questo deve rispondere l'Avvocatura". Ilva "è il più grande stabilimento siderurgico d'Europa che un anno fa si decise di affidare ad un privato. Ho chiesto: ma è tutto in regola? La gara lo è? L'Anticorruzione ci ha detto no. Si era dato maggior punteggio all'offerta economica invece che a quella ambientale e occupazionale. Morale: ora sto mettendo intorno ad un tavolo sindacati ed azienda ma non vanno d'accordo perchè bisogna smetterla con l'idea che servono solo i soldi. Mi si chiede di risolvere in tre mesi una cosa abbandonata da 20 anni. Ma io non mollo l'Ilva a chiunque".

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti