da La Zanzara

Alberto Airola (Grillo):
"Al Senato vado con il disinfettante per le mani"

07/03/2013 ore 17.28

"Al Senato temo di incrociare gente come Gasparri, se gli devo dare la mano farò il gesto di dargliela per finta e toglierla di colpo..."

Alberto Airola, neo senatore del M5S

"Al Senato temo di incrociare gente come Gasparri, se gli devo dare la mano farò il gesto di dargliela per finta e toglierla di colpo, oppure c'è la boccettina di disinfettante portatile per le mani, me la porto dietro". Lo dice Alberto Airola, neo senatore del M5S a La Zanzara su Radio24. "Sarà difficile incontrare Berlusconi - prosegue Airola - ma se posso a lui la mano non la stringo. Monti? Avrà la mano freddissima". Ma lei il Senato lo chiuderebbe, chiedono i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo?: "Sì, certo. Allunga i processi legislativi in maniera incredibile". "Grillo ha ragione a dire che il Pd ha più cose in comune col Pdl che con noi - dice Airola - per esempio i due Letta ce li hanno in comune. Forse Berlusconi è più scaltro ma per me non c'è differenza tra lui e Bersani, non hanno mai fatto scelte giuste altrimenti non sarei qui". Darebbe la fiducia a un governo Bersani?: "Mai, nemmeno con degli escamotages tipo uscire dall'aula. Sarebbe un trappolone anche se Bersani dicesse no alla Tav. Tutti a casa? E' Bersani che ha paura e si mette a minacciare. Ma a noi non importa nulla di andare a casa".

APPROFONDIMENTI

In evidenza