L'allarme di Mancini: "Pochi italiani in serie A, ecco perché chiamo i baby-talenti" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
L'allarme di Mancini: "Pochi italiani in serie A, ecco perché chiamo i baby-talenti"
Notizie | GR24

L'allarme di Mancini: "Pochi italiani in serie A, ecco perché chiamo i baby-talenti"

di Dario Ricci

Audiostrip:
  • GR24 Mancini: pochi italiani in serie A
    Rating:

Sos azzurro. È quello che lancia Roberto Mancini alla vigilia delle sfide con Polonia e Portogallo, le prime ufficiali della sua gestione a inaugurare la Nations League, il nuovo torneo per Nazionali targato Uefa. I calciatori italiani non giocano in campionato, spiega il ct. Ecco perché alcune convocazioni a sorpresa, su tutte quella dell'Under 19 della Roma Nicolò Zaniolo, zero minuti in serie A ma appunto già chiamato a Coverciano.
Insomma, stiamo messi peggio di quando - neppure un anno fa - la Svezia ci cacciò a pedate da Russia 2018. e piove pure sul bagnato, visto l'infortunio che ha rispedito a casa Pellegri, il baby-bomber ex genoano accasatosi al Monaco. Un'altra tegola per il Mancio, che finita la luna di miele comincia a conoscere le irte spine di cui è fatta la panchina azzurra.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti