Insegnanti bocciati in internazionalizzazione. Solo il 18% ha fatto esperienze all'estero | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Insegnanti bocciati in internazionalizzazione. Solo il 18% ha fatto esperienze all'estero
Notizie | GR24

Insegnanti bocciati in internazionalizzazione. Solo il 18% ha fatto esperienze all'estero


Audiostrip:
  • GR24 Insegnanti in affanno, ragazzi che di contro hanno ben capito il valore dell'internazionalizzazione dei propri studi...
    Rating:

Studenti sempre più aperti alle esperienze internazionali, insegnanti che non stanno al passo. Secondo uno studio Ipsos-Fondazione Intercultura, solo il 18 per cento degli insegnanti ha investito in esperienze continuative come l'insegnamento all'estero o collaborazioni con docenti di altri Paesi. E quel che è ancor più grave è che a farlo sono solo la metà degli insegnanti di lingue.
Insegnanti in affanno, ragazzi che di contro hanno ben capito il valore dell'internazionalizzazione dei propri studi, complici le famiglie che spingono i figli a frequentare corsi di studio all'estero. Secondo la ricerca, la crescita degli studenti che hanno aderito a questi programmi è stata pari a un +109% tra il 2009 al 2014, anno in cui sono partiti 7.300 adolescenti per un periodo compreso tra i tre mesi e l'intero anno scolastico.
E non c'è differenza d'età fra gli insegnanti. I più aperti verso esperienze all'estero hanno in media 47 anni, quelli più restii circa 50 anni. Per quanto riguarda invece la ripartizione geografica, sono Lombardia e Puglia le due regioni che vantano fra i prof il maggior numero di esperienze all'estero.
E i docenti si dicono poco ottimisti nei confronti della riforma della Buonascuola che rafforza lo studio delle lingue straniere e spinge gli insegnanti all'aggiornamento. Ottimisti invece i presidi, come spiega Roberto Ruffino, della Fondazione Intercultura: "I presidi li abbiamo trovati sempre molto positivi verso gli aspetti internazionali della scuola. Il preside è un amministratore ed è portato a guardare avanti negli anni, mentre gli insegnanti sono più portati a coltivare l'orticello della loro materia, il cosiddetto programma ministeriale e perciò a tendere a ripetere quello che hanno fatto piuttosto che guardare avanti negli anni".
Maria Piera Ceci

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti