Guarda il video: "Il Racconto della Giustizia che cambia" - Incontro tra il Guardasigilli e i vertici delle Procure di Roma e Milano | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Guarda il video: "Il Racconto della Giustizia che cambia" - Incontro tra il Guardasigilli e i vertici delle Procure di Roma e Milano
Notizie | GR24

Guarda il video: "Il Racconto della Giustizia che cambia" - Incontro tra il Guardasigilli e i vertici delle Procure di Roma e Milano


GUARDA IL VIDEO DELL'EVENTO

Le distanze sul codice antimafia e gli interventi nella lotta alla corruzione; il nodo della fiscalità internazionale dei grandi gruppi e la web tax ("necessaria o è a rischio anche il welfare"); la mancanza di denunce nelle inchieste sulle mafie al Nord e il rischio di un " terribile ritardo" nella comprensione dei nuovi fenomeni criminali. Il dibattito intorno ad un Tribunale penale delle imprese e la proposta di un codice penale bancario, perché "il contrasto ai reati contro il risparmio non è adeguato", commenta Francesco Greco, procuratore capo di Milano.

Le principali questioni investigative sul tavolo dei magistrati di Milano e Roma e la direzione delle riforme approvate e di quelle ancora aperte, in questo scorcio di legislatura, sono state il filo conduttore del dibattito "Il Racconto della Giustizia che cambia", organizzato il 5 ottobre nella sede del Gruppo24ore a Milano. Un incontro- introdotto dal direttore Guido Gentili e dal vicedirettore Sebastiano Barisoni - tra il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, e i vertici delle due principali Procure italiane: Francesco Greco, procuratore capo di Milano; Giuseppe Pignatone, procuratore capo di Roma; Ilda Boccassini, capo della Direzione distrettuale antimafia milanese e Michele Prestipino, procuratore aggiunto capitolino. L'occasione, i dieci anni della trasmissione, "Storiacce" condotta da Raffaella Calandra.

"Stiamo attenti a non consumare il terzo ritardo storico", avverte Prestipino- che volgendo lo sguardo alle sentenze su Mondo di Mezzo a Roma e su Ostia - ricorda "il primo ritardo, nell'affrontare la pericolosità delle mafie tradizionali; il secondo nella sottovalutazione delle mafie al Nord; il terzo - ammonisce - rischiamo di averlo ora: mentre noi discutiamo su cosa siano le nuove mafie, siamo sicuri che non si radichino in modo preoccupante?".
"Mi sembrava un segnale politico sbagliato non approvare il codice antimafia", commenta il Guardasigilli, Andrea Orlando, che esclude l'ipotesi di "un decreto correttivo, ma al Nord esiste il rischio di negazionismo", dice. Parla poi della delega sulle intercettazioni, della riforma del codice penale appena approvata e di quella che, a suo giudizio, "sarà la riforma di sistema che chiuderà la legislatura, quella della legge fallimentare, che manca dal 1942".


FOTOGALLERY

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti