Giulia Bongiorno con Salvini: direttiva sui porti nei poteri del ministro dell'Interno | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Giulia Bongiorno con Salvini: direttiva sui porti nei poteri del ministro dell'Interno
Notizie | 24 Mattino - Morgana e Merlino

Giulia Bongiorno con Salvini: direttiva sui porti nei poteri del ministro dell'Interno

"La direttiva sui porti rientra nei poteri e nei doveri del ministro dell'Interno" Salvini ha invaso le competenze della Difesa? "E' un momento molto particolare: ci possono essere degli sbarchi legati al caos libico con il possibile arrivo di terroristi islamici. Il ministro che ha la competenza per la sicurezza è quello dell'Interno" è netta la risposta del ministro della Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, a 24 Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24. "Nella direttiva di Matteo Salvini si invita a far rispettare le regole anche in mare, dove spesso non si ottempera agli ordini", ha aggiunto il ministro, prima di commentare alla nota diffusa da fonti dello Stato Maggiore all'agenzia AdnKronos, che aveva criticato la direttiva di Matteo Salvini ritenendola "una forma di pressione impropria" nei confronti del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli: "Escludo di entrare come ministro della Repubblica nel merito di una nota specifica, che non ho nemmeno letto, mi sembravano virgolettati qua e là. Ho letto invece la direttiva, che rientra sicuramente nei poteri e anche nei doveri del ministro dell'Interno Matteo Salvini".

Rating:
"Sblocca cantieri Dl crescita questione di giorni, se non di ore" "Dl crescita e sblocca cantieri? Questione di giorni, se non di ore". Così il Ministro della PA, Giulia Bongiorno, a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24, sui tempi record dei due decreti legge. "Il fatto che sia trascorso del tempo - aggiunge Bongiorno è dovuto alla necessità di inserire delle nuove norme".
Rating:
"Non condivido allarme di Cantone, non si può paralizzare l'attività economica." "Non condivido l'allarme di Raffaele Cantone sugli appalti, lo stimo ma non si può paralizzare l'attività economica per un allarme." Lo ha detto il ministro per la Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24, rispondendo ad una domanda sulle dichiarazioni del presidente dell'Anticorruzione, Raffaele Cantone, secondo cui, con il nuovo codice degli appalti, aumenterebbe il rischio di corruzione. Giulia Bongiorno ha spiegato: "In questi anni ci sono state leggi che hanno veramente paralizzato il sistema. È chiaro, la consumazione di un reato è un fatto gravissimo e si deve prevenire, ma ha concluso il ministro leghista - non si fa prevenzione allungando i tempi di una gara d'appalto. Una gara non può essere una corsa ad ostacoli."
Rating:
"Io sindaco di Roma? Lo escludo categoricamente." "Lo escludo in modo categorico, non c'è nessuna possibilità che io mi lanci in questa impresa" così Giulia Bongiorno, ministro per Pubblica Amministrazione, a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24 a proposito della sua eventuale candidatura a Sindaco di Roma "Conosco le cose che so fare e le cose che non so fare. Sicuramente non sono in grado di fare il sindaco di Roma e non rientra nei miei progetti. Sto facendo il ministro e poi tornerò a fare l'avvocato".
Rating:

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti