Gigli (Scelta Civica): "Mada Kabobo un folle che ha agito per le condizioni di vita in cui si trovava" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Gigli (Scelta Civica): "Mada Kabobo un folle che ha agito per le condizioni di vita in cui si trovava"
Notizie | 24 Mattino

Gigli (Scelta Civica): "Mada Kabobo un folle che ha agito per le condizioni di vita in cui si trovava"

di Alessandro Milan

Audiostrip:
  • 24 Mattino L'on. Gigli (Scelta Civica): "Mada Kabobo un folle che ha agito per le condizioni di vita in cui si trovava"
    Rating:

"Io sono intervenuto - ha detto Gigli - perché sollecitato da uno squallido tentativo di speculazione politica, con chiari connotati razzisti, fatto dall'on. Fedriga della Lega. Sono intervenuto come medico, prima che come deputato". Lo ha detto il deputato di Scelta Civica Gian Luigi Gigli al programma ‘24 Mattino' su Radio 24 in merito al caso di Mada Kabobo che ha ucciso a picconate tre persone a Milano. Gigli, medico, è stato accusato di giustificazionismo perché alla Camera ha detto che il ghanese è un ‘folle che ha agito così per le condizioni di vita in cui si è trovato'. "Se un friulano - ha detto l'esponente di Scelta Civica - ammazza una persona a Lodi è un poveretto che ha dato fuori di testa, se un soggetto come il nostro amico ghanese esce veramente fuori di testa allora non è un folle, come in realtà è ovvero uno che ha perso la bussola probabilmente in ragione delle condizioni di vita in cui si trova, bensì uno squallido negro che probabilmente va a sua volta preso a bastonate. Contro questo atteggiamento va utilizzato il buonsenso. Questo è un caso di ordinaria follia". Gigli ha poi spiegato: "Io non sto giustificando certamente il fatto che questa persona abbia ammazzato tre poveretti, sto solo dicendo che bisogna distinguere tra le connotazioni politiche degli onesti e i casi clinici. Questo è certamente un caso psichiatrico, un paziente folle e come tale va trattato". Infine il deputato e neurologo Gian Luigi Gigli ha detto: "Il disagio psichico è favorito dal disagio sociale. In questo caso come in molti altri casi il disagio sociale o il degrado sociale può fare da detonatore a una situazione. La prevenzione di questi possibili episodi di follia oltre a mettere in atto tutto quello che la sicurezza può prevedere, deve però tenere conto che esiste anche un imprevedibile".

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti