Giancarlo Giorgetti a 24Mattino su Radio 24: "Un compromesso si trova sempre. Reddito e Pensioni costeranno meno di quanto previsto, testo definitivo entro la prossima settimana" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Giancarlo Giorgetti a 24Mattino su Radio 24: "Un compromesso si trova sempre. Reddito e Pensioni costeranno meno di quanto previsto, testo definitivo entro la prossima settimana"
Notizie | 24 Mattino - Morgana e Merlino

Giancarlo Giorgetti a 24Mattino su Radio 24: "Un compromesso si trova sempre. Reddito e Pensioni costeranno meno di quanto previsto, testo definitivo entro la prossima settimana"

"In politica il compromesso si trova sempre, noi abbiamo chiesto le elaborazioni di tipo quantitativo sull'applicazione di quota 100 e reddito di cittadinanza a partire da marzo. In base a queste rielaborazioni pensiamo che l'impatto possa ridursi, anche in maniera significativa. Non so se arriveremo a togliere 2 miliardi a ciascun provvedimento, ma magari arriviamo a cifre vicine a queste. Appena troveremo la sintesi, presenteremo un emendamento alla legge di bilancio al Senato, e in quella fase entro il 19 dicembre la nostra risposta dovrà essere definita. Quindi entro la settimana prossima". Ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24.

Rating:

"La procedura di infrazione non è un bene per il paese, sia l'Italia che l'Europa faranno di tutto per evitarla". "Di Maio e Salvini hanno dato mandato al presidente Giuseppe Conte perché negozi con Bruxelles, a condizione di non tradire le promesse con cui ci siamo candidati. Tutti dovranno assumersi una dose di responsabilità per il bene del paese. La procedura di infrazione non è un bene per il paese; sia l'Italia che l'Europa devono fare di tutto per evitarlo". Ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, a 24Mattino di Maria Latella e Oscar Giannino su Radio 24."Non ci arrocchiamo sul 2,4%. L'importante è mantenere le promesse agli elettori"
"Sul confronto con l'Europa, partiamo da un principio: se io ritengo che il 3% è stupido allora non posso arroccarmi sul 2,4%. In ogni caso quali che saranno i numeri che verranno fuori, non potranno contraddire il rapporto fiduciario con gli elettori. Un rapporto basato su reddito di cittadinanza e quota 100". .
Rating:


"Nessuno scontro con gli imprenditori, ma bisogna vedere se diventa un fenomeno politico". Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, è poi tornato sulla manifestazione di Torino: "Non c'è nessuno scontro, come spesso accade specialmente in coincidenza delle manovre economiche ci sono interessi differenti e legittimi e visioni diverse. Ciascuno tira acqua al proprio mulino. Certo, non è condivisa dagli imprenditori la scelta del governo di andare a destinare una parte importante di risorse in funzione di equità sociale". "Bisognerà capire ha aggiunto Giorgetti - se questo diventa un fenomeno politico, ma in passato hanno già provato a fare politica partendo dalle associazioni, senza successo".

Rating:


"Comprendiamo grido di dolore degli imprenditori sulle infrastrutture". "Ci sono due questioni aperte con le associazioni che hanno manifestato a Torino: la prima è legata alle infrastrutture, la seconda all'Europa; la terza è quella legata a pensioni e reddito di cittadinanza, cose che io non metto in discussione perché facevano parte delle promesse. Che piaccia o no è giusto rispettare il mandato elettorale e portarle avanti". ... "Sulle infrastrutture ha aggiunto Giorgetti - faccio notare che nella manovra sono stati messi tantissimi soldi. Dobbiamo trovare il sistema per realizzare queste opere, rivedendo il codice degli appalti e rivedendo anche le riserve politiche che pure ci sono. Il grido di dolore degli imprenditori sulle infrastrutture lo comprendiamo bene, anche lo stesso presidente Conte sta lavorando per rivedere la disciplina del precedente governo su questo tema".

Rating:
"Tutti i politici dovrebbero studiare la storia, la vicenda di Giulio Cesare è un esempio". "Tutti i politici italiani dovrebbero studiare meglio la storia, a me capita in questi giorni dovendo ripassare con mia figlia la storia dell'antica Roma. Sto trovando utilissimi suggerimenti, la vicenda di Giulio Cesare per esempio è di grande insegnamento".
Rating:

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti