Genova un mese dopo, tra l'allarme sui tempi di ricostruzione, i conflitti di interesse e le risposte della politica | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Genova un mese dopo, tra l'allarme sui tempi di ricostruzione, i conflitti di interesse e le risposte della politica
Notizie | Effetto giorno

Genova un mese dopo, tra l'allarme sui tempi di ricostruzione, i conflitti di interesse e le risposte della politica

di Daniele Biacchessi

Audiostrip:
  • Effetto giorno le notizie in 60 minuti L'analisi di Daniele Biacchessi
    Rating:

Accadeva in Italia, alle 11,36 del 14 agosto 2018, proprio un mese fa.
Le prime notizie che giungevano da Genova offrivano già l'idea di una catastrofe.
Il viadotto Polcevera, meglio conosciuto come Ponte Morandi o Ponte delle Condotte, uno dei gioielli dell'ingegneria moderna, uno dei primi ponti strallati realizzati al mondo, si sbriciolava come fanno i castelli di sabbia travolti dall'alta marea.
Il crollo inghiottiva camion, macchine, cose, persone, attimi di una estate non ancora conclusa.
43 morti, una città in ginocchio, un paese attonito. Tutto sembrava perduto.
Eppure, in poche ore, migliaia tra volontari, vigili del fuoco, forze dell'ordine, gente comune, iniziavano la lenta ricostruzione.
Si rimboccavano le maniche delle camice, scavando di notte e di giorno, per lunghi giorni, senza sosta.
Lo ricorda oggi, un mese dopo, il Capo dello Stato Sergio Mattarella, e ricorda che Genova non ha bisogno di mere rassicurazioni, ma chiede la concretezza dei comportamenti.
Ha ragione Mattarella.
Un mese dopo i tempi sono incerti, i conflitti di interesse restano ancora tutti in piedi, le risposte della politica sono tardive e il meccanismo dello scaricabarile può impantanare l'intero processo della ricostruzione.
Oggi, un mese dopo, è giunto il tempo della piena assunzione delle responsabilità e delle scelte.

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti