Detraibilità su polizze vita. Romano: "Miopia del governo di fronte alla funzione sociale di questi strumenti" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Detraibilità su polizze vita. Romano: "Miopia del governo di fronte alla funzione sociale di questi strumenti"
Notizie | salvadanaio

Detraibilità su polizze vita. Romano: "Miopia del governo di fronte alla funzione sociale di questi strumenti"

di Debora Rosciani

Audiostrip:
  • Salvadanaio Detraibilità su polizze vita. Romano: "Miopia del governo di fronte alla funzione sociale di questi strumenti"
    Rating:

"Sono molto deluso dall'intervento legislativo che è stato fatto, perché c'è un po' di miopia di fronte alla funzione sociale di questi strumenti". Giuseppe Romano - direttore Centro Studi Consultique - ha commentato così la scelta del governo che porterà - per trovare coperture al decreto che, tra le altre cose, sancisce la cancellazione dell'Imu - a ridurre nettamente i benefici fiscali applicati finora alle polizze vita. "Noi facciamo pianificazione assicurativa con i nostri clienti", ha proseguito Romano, "significa andare a tutelare anche il capitale umano. Quando valutiamo un nucleo familiare non valutiamo solo il capitale finanziario e immobiliare, ma valutiamo anche il cosiddetto capitale umano, il valore di tutti i flussi futuri di redditi che questi soggetti produrranno, e che bisogna difendere. A volte stiamo attenti a non perdere il 3% su capitale finanziario, quando dal punto di vista del capitale umano ci sarà - ad esempio - un libero professionista che si ammala e che non potrà più produrre il proprio reddito per la propria sussistenza, e che ha bisogno di essere tutelato. E' in questi casi che c'è bisogno dello stato, ma anche delle assicurazioni private", ha aggiunto. "Attraverso queste polizze pago un premio a fondo perduto, che in caso di invalidità o non autosufficienza viene pagato da un'assicurazione privata, che ha una funzione sociale di accentramento dei rischi, che dovrebbe essere l'oggetto sociale dell'assicurazione. Le assicurazioni non dovrebbero vendere investimenti, ma dovrebbero vendere questo concetto: coprire rischi veri, e lo stato dovrebbe incentivare e aiutare. Il danno, in questo caso, non è stato fatto alle compagnie di assicurazioni. Il danno è stato fatto al privato, che dovrà continuare a fare queste polizze, ma che dovrà pagare più Irpef", ha concluso.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti