Dambruoso e l'aggressione alla grillina: "Cercavo solo di difendere Boldrini. Giusto che Lupo si rivolga a magistratura per accertamenti" | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Dambruoso e l'aggressione alla grillina: "Cercavo solo di difendere Boldrini. Giusto che Lupo si rivolga a magistratura per accertamenti"
Notizie | 24 Mattino

Dambruoso e l'aggressione alla grillina: "Cercavo solo di difendere Boldrini. Giusto che Lupo si rivolga a magistratura per accertamenti"

Il questore della Camera di Scelta Civica, Stefano Dambruoso

Audiostrip:
  • 24 Mattino Dambruoso e l'aggressione alla grillina: "Cercavo solo di difendere Boldrini. Giusto che Lupo si rivolga a magistratura per accertamenti"
    Rating:

"Innanzitutto voglio chiarire che mi trovavo in aula ieri perché ho un incarico: devo preservare la sicurezza della Presidente Boldrini in caso di manifestazioni violente. Sono entrato in Parlamento per fare altro, invece ci si ritrova a dover gestire una violenza inaudita, mai vista prima alla Camera, con più di 100 persone che si sono scagliate contro i banchi della terza carica dello Stato" questo il commento del questore della Camera di Scelta Civica Stefano Dambruoso sulla bagarre in aula dopo la votazione imposta dalla presidente Boldrini sul dl Imu-Bankitalia. E alla deputata del Movimento 5 Stelle Loredana Lupo che lo accusa di averla malmenata risponde: "E' giusto che l'on. Lupo mi quereli, se lo ritiene opportuno. Credo fermamente negli accertamenti della magistratura, ed è giusto che si facciano. La giustizia è molto importante in questo paese". Dambruoso prova poi a spiegare come sono andate le cose dal suo punto di vista: "Era un contesto di assoluta violenza, di certo non generato da commessi o da questori. Per commentare le immagini specifiche: c'era una persona che tentava di salire sugli scranni per raggiungere la Presidenza. In quel momento, assieme agli altri commessi, cercavo solo di evitare che venisse superato il banco davanti alla Presidente. Nella concitazione non esistono uomini e donne, esistono solo deputati che cercano con violenza di oltrepassare lo sbarramento posto a tutela della presidente Boldrini". Il deputato non nasconde una nota di rammarico: "Sicuramente sono dispiaciuto per tutto quello che è accaduto, ma bisogna trovarsi in certe situazioni per capire che tipo di concitazione e violenza si percepiva nelle condotte dei deputati 5 Stelle". Infine l'affondo contro la deputata Giulia Sarti che dalla sua pagina Facebook lo accusa di aver picchiato altre donne e di essersene vantato in aula: "Le affermazioni della Sarti sono davvero espressione dell'atteggiamento strategicamente violento Movimento 5 Stelle. Non ho mai parlato con lei, ha scritto cose da me mai riferite e mai nemmeno pensate, la denuncerò e la querelerò per tutte queste false affermazioni. E' pazzesco mettere in giro semi che generano altra violenza. Ma si immagina uno che va in giro per la Camera a vantarsi di quante donne ha picchiato? Siamo ai limiti della adolescenziale rissosità".

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti