La crisi di rappresentanza del M5s | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
La crisi di rappresentanza del M5s
Notizie | Effetto giorno

La crisi di rappresentanza del M5s

di Daniele Biacchessi

Audiostrip:
  • Effetto giorno le notizie in 60 minuti L'analisi di Daniele Biacchessi
    Rating:

L'esito delle elezioni regionali in Abruzzo è solo l'ultimo dei tanti segnali di crisi di rappresentanza del M5s, dopo le politiche del 4 marzo 2018.
Quasi un anno fa il gruppo guidato da Luigi di Maio aveva raggiunto l'apice della sua popolarità con 10.732.066 voti, alla Camera, e 9.733.928 al Senato, pari rispettivamente al 32,68 e 32,22, per un totale di 336 tra deputati e senatori. In Abruzzo, in particolare, il M5s passa dal 39,9 delle politiche del 4 marzo al 19,7% delle regionali di domenica, con una erosione di 186mila voti in un solo anno.
Secondo i flussi i voti in uscita del M5s in Abruzzo vanno all'astensione, in parte alla Lega e al centrodestra, al Pd.
Si tratta di una tendenza già da noi evidenziata fin nei sondaggi e nell'incidenza reale dello sviluppo politico del Paese.
Nelle regionali in Molise del 22 aprile 2018, il M5s prendeva il 31,57% che diventavano 11,67 il 29 aprile in Friuli Venezia Giulia, il 10,44 il 20 maggio in Val d'Aosta, il 2,34% in Trentino Alto Adige.
Il 2019 porterà altre prove elettorali: il 24 febbraio si vota in Sardegna, il 26 maggio in Piemonte e Basilicata, tra novembre e dicembre in Emilia Romagna e Calabria.
L'ascesa di Matteo Salvini e il peso sempre minore dei suoi alleati, la situazione stantia nel Pd e nella sinistra, la crisi del centro, sono fattori inoppugnabili che portano oggettivamente il M5s a subire un forte ridimensionamento anche nel futuro.

Guarda ultime puntate
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Le ultime puntate

Scarica i podcast più recenti